Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
coltivare l'orto
Gi
Piante aromatiche: Nepitella
Inviato da Redazione GI il 08-04-2016 13:22
Nepitella_1_web_6fec7f43

La grande famiglia delle Lamiaceae comprende le più note erbe aromatiche conosciute: salvia, rosmarino, timo, origano, maggiorana, menta, melissa, issopo e altre ancora. Piante preziose per i loro oli essenziali dagli svariati usi, e per il loro insostituibile aroma.

Nome scientifico: Calamintha nepeta

Famiglia: Lamiaceae

Habitat e descrizone: piantina perenne rizomatosa e stolonifera, cresce in terreni calcarei e asciutti, nei boschi luminosi di latifoglie in climi temperati. Fusti quadrangolari e foglie opposte tomentosette verde chiaro, ovali, molto profumate, fiorisce in piccole spighe ramificate di fiorellini rosa lilla in estate.

Curiosità: il nome deriva dal greco Kalòs, bello, significa quindi”bella menta”. Detta anche mentuccia in Toscana, è usatissima in cucina: con la nepitella si possono fare frittate, torte di verdura, e, classico della cucina romana, unirla ai carciofi. Ricorda il grande Pierre Lieutaghi, nel suo ”Libro delle erbe” a proposito di Calamintha, la sua accentuata fragranza e il suo potere tonificante. Ottimo digestivo.

La raccolta: si raccolgono le foglie prima della fioritura, e si fanno essiccare in ombra asciutta.

Come si coltiva: la nepitella, necessita di sole pieno o ombra luminosa e suoli ben drenati, anche aridi. Si semina in cassone freddo o in vasi o si divide a inizio primavera.

I suoi nemici: non ha praticamente nemici, salvo temere l’oidio.

 

 

Articolo di Manuela Signorelli

CRESCIAMO INSIEME