Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
cosmetica
People
I segreti del bosco
Inviato da Silviab il 20-10-2016 09:33
Pino2_2fdce76d

In autunno nei boschi si raccolgono foglie e frutti capaci di nutrire e purificare la nostra pelle, e di conservarla sempre giovane. Dalle loro tante proprietà, alcuni preziosi segreti di bellezza per il viso, il corpo e i capelli.

In questo periodo una salutare passeggiata nei boschi può diventare l’occasione per fare incetta di frutti e foglie che colorano l’autunno che sta per iniziare e che costituiscono semplici ma validissimi ingredienti di base per il nostro prontuario di bellezza casalingo. È infatti tempo di castagne, noci e nocciole: frutti tipicamente autunnali in grado di rivelarsi alleati preziosi per la nostra bellezza. Soprattutto ora che le temperature iniziano ad abbassarsi e idratare e proteggere sono le parole d’ordine per garantirci un corpo in perfetta forma e un viso dall’aspetto giovane. Proprio le noci possiedono un alto potere nutritivo per la pelle, mentre le foglie di nocciolo esercitano un’azione purificante e antisettica; per ravvivare il colore dei capelli e renderli più robusti e lucenti, invece, sono ottime le castagne, sia i frutti sia le foglie, insieme a quelle del noce. Per non parlare delle mandorle, la cui raccolta è invece appena terminata, e i frutti ancora giovani sono a disposizione per i trattamenti più efficaci. Da sempre infatti la mandorla, e in particolare l’olio che se ne ricava, è conosciuta per le sue proprietà idratanti, addolcenti ed emollienti, e impiegata nelle preparazioni più varie, dai classici rimedi della nonna fino ai più sofisticati ritrovati della cosmesi.

Maschera alle noci per pelli secche

Questa maschera, ideale per le pelli molto secche, combina le proprietà altamente nutritive delle noci con quelle altrettanto ricche della panna. Ad amalgamare il tutto, il miele, con la sua azione addolcente. È l’ideale in questo periodo, quando le temperature iniziano a scendere e la pelle ha bisogno di nutrimento e protezione.

Ingredienti 6 gherigli di noci, 2 cucchiai di panna, 1 cucchiaio di miele

Preparazione e modo d’uso Tritare finemente i gherigli di noci e metterli a macerare con la panna per 3-4 ore. Tritarli nuovamente fino a ridurli in poltiglia e aggiungere il miele, mescolando con cura. Stendere il composto ottenuto su delle garze di cotone e applicarle sul viso premendo ben bene. Lasciare in posa 15-20 minuti e infine sciacquare.

Latte di pulizia alle mandorle

Questo rimedio sfrutta la proprietà ammorbidente delle mandorle per ottenere un’emulsione naturale ad azione delicatamente detergente, ideale per la cute particolarmente sensibile, secca e arrossata.

Ingredienti 50 gr di mandorle sgusciate e pelate, acqua q.to basta

Preparazione e modo d’uso Sminuzzate le mandorle e impastatele con poca acqua fredda. Stemperate la pasta di mandorle ottenuta nell’acqua leggermente tiepida, in quantità variabile – da 2 dl a 0,5 – a seconda della concentrazione desiderata. Applicare sul viso sottoforma di impacchi dall’azione altamente lenitiva. Conservare in frigorifero e consumare al massimo entro 48 ore.

Compresse di nocciolo contro i punti neri

L’azione antisettica e astringente delle foglie di nocciolo è impiegata in queste compresse che, applicate localmente, agiscono direttamente sulle parti del viso solitamente affette da punti neri, ovvero naso, mento e guance.

Ingredienti 10 gr di foglie di nocciolo,  2,5 l d’acqua

Preparazione e modo d’uso Far bollire le foglie di nocciolo per dieci minuti nell’acqua. Lasciar intiepidire e filtrare. Applicare sotto forma di compresse imbevute di decotto sulle zone del viso colpite da punti neri. Lasciare in posa venti minuti e sciacquare.

Maschera idratante alla polvere di mandorle

Dal residuo delle mandorle dolci si ottiene una farina con cui è possibile preparare questa delicata maschera per il viso, dall’azione schiarente e idratante, ideale per tutte le pelli, anche per quelle impure e sensibili.

Ingredienti 2 cucchiai di polvere di mandorle dolci, latte q.to basta

Preparazione e modo d’uso Mescolare la polvere di mandorle - si acquista in erboristeria - in poco latte bollito e lasciato intiepidire. Lavorare fino a ottenere una pasta densa. Applicare massaggiando sul viso e lasciare in posa per 10 minuti. Infine, sciacquare con acqua tiepida.

Bagno rinfrescante al pino

Non è un caso che molti bagnoschiuma in commercio, così come sali da bagno e tonici, contengano come principio attivo l’estratto ottenuto dagli aghi di pino, dall’azione particolarmente stimolante e riattivante. Questo rimedio utilizza non solo gli aghi ma anche le gemme e i rametti per un bagno dall’azione tonica e rinfrescante.

Ingredienti 300 gr di aghi, rametti e gemme di pino,  3 l d’acqua

Preparazione e modo d’uso Porre a bollire gli aghi, i rametti e le gemme di pino per 5 minuti nell’acqua. Filtrare il decotto e versarlo nell’acqua del bagno. Immergersi nella vasca per almeno venti minuti in modo da permettere al corpo e alla mente di assorbire tutti i benefici di questo bagno dall’effetto rinvigorente non solo sui muscoli ma anche sullo spirito.

Peeling al miele, zucchero e olio di mandorle

Un peeling dolce, per nulla aggressivo, ideale per le pelli secche e sensibili, che sfrutta l’azione emolliente dell’olio di mandorle, altamente eudermico, e il potere esfoliante dello zucchero e del miele grezzo.

Ingredienti 2 cucchiai di miele grezzo, 1 cucchiaio di olio di mandorle zucchero q.to basta

Preparazione e modo d’uso Mescolare il miele con l’olio di mandorle e unire, sempre amalgamando, lo zucchero fino a ottenere una consistenza spessa ma non troppo dura. Massaggiare il corpo con movimenti circolari, insistendo sulle zone più ruvide. Lasciare in posa una decina di minuti, massaggiando a intervalli regolari, e infine risciacquare.

Bagno tonificante alle foglie di noce

Con l’abbassarsi delle temperature il bagno ritorna a essere un piacevole rito, che va a sostituire le più veloci docce estive. Questo bagno utilizza le foglie del noce, dalle proprietà astringenti e antisettiche, in grado di aiutare a regolare la produzione di sudore e di tonificare e ammorbidire la pelle.

Ingredienti 2 manciate di foglie secche di noce, 1/2 l d’acqua

Preparazione e modo d’uso Sminuzzate le foglie e ponetele a bollire per quindici minuti in mezzo litro d’acqua. Filtrare il decotto e versarlo nell’acqua del bagno. Immergersi nella vasca per almeno 20 minuti.

Decotto alle noci e castagne per capelli scuri

L’ultimo rimedio, capace di rinforzare i capelli e di ravvivare il colore delle chiome scure e castane, sfrutta le foglie del noce (ideali anche per chi soffre di forfora e di caduta dei capelli), e del castagno. Un ulteriore consiglio: quando bollite le castagne non buttate l’acqua di cottura, ma utilizzatela per sciacquare i capelli, poiché donerà loro un bel riflesso rossiccio.

Ingredienti 1 manciata di foglie di noce,  1 manciata di foglie di castagno, 1 l d’acqua

Preparazione e modo d’uso Porre a bollire nell’acqua per una ventina di minuti circa le foglie di noce e di castagno. Mettere da parte l’acqua del decotto ottenuto, spremere ben bene le foglie e stenderle sui capelli, dalle radici alle punte. Avvolgere la testa con un asciugamano e lasciare in posa da dieci a venti minuti. Infine, sciacquare con il decotto e asciugare.

 

(A cura di Michela Ferro - Pubblicato su Giardinaggio 6/2010)