Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
piante da giardino
People
Idee in vaso...pensando alle feste
Inviato da Silviab il 28-11-2016 15:03
Natale_4a0f7955_web_71305db9

La festosa atmosfera del Natale comincia a farsi sentire in casa e giardino fin dai primi di novembre. Le piante in vaso sono particolarmente importanti per sottolineare il momento: tanto in casa come all'aperto, fiori e fogliame contribuiscono a vivacizzare l'inverno e a portare un carico di simboli positivi, spesso di origine antichissima.

SOLUZIONI IN ROSSO

L'usanza vuole, in concomitanza con le Feste, il colore rosso: la simbologia di questo cromatismo parla di forza e di passione, di vitalità e di amore. Il colore rosso è presente in molte piante coltivabili in vaso: le bacche dell'agrifoglio e della skimmia, le brattee della stella di Natale e dell'anturio, le corolle della sinningia e dell'amaryllis, i ciclamini e anche qualche creatura esotica, come i cactus di Natale che aspettano l'inverno per aprire le loro fioriture dai colori intensi.

INVERNO IN FIORE IN VASI E CASSETTE

In balcone e giardino si può pensare anche all'uso dei ciclamini in vasi e ciotole da collocare nelle zone meno esposte al gelo; le stesse condizioni sono opportune per le azalee, la cui fioritura anticipata viene ottenuta grazie alla produzione in serra a temperatura forzata. Ciò comporta una maggiore sensibilità alle escursioni termiche, ma soprattutto al caldo: in casa durano davvero poco. Meglio quindi trovare una sistemazione all'aperto, in ambiente protetto dalla pioggia (l'acqua danneggia immediatamente i fiori delle azalee che rimangono irrimediabilmente macchiati.

Per un allestimento in esterni ricco di fascino, arricchite vasi e cassette con altri fiori e fogliame invernale. L'elleboro o rosa di Natale è ora in fiore, facilmente reperibile nei garden center; insieme alle viole invernali è una grande risorsa per il periodo freddo. Non trascurate la bellezza delle piante con bacche: agrifoglio, tipicamente natalizio (ma dovrà trascorrere l'estate in zona parzialmente o totalmente ombreggiata) skimmia dai frutti rossi, Ardisia crenata anch'essa con vistose bacche rosse. Per questi arbusti occorre preferire contenitori profondi e una posizione soleggiata.

Scegliete il sole anche per la Camellia sasanqua, che fiorisce tra l'autunno e gennaio: la varietà "Yuletide" dai larghi fiori rossi è davvero un gioiello di bellezza, particolarmente adatta a sottolineare con il suo colore le atmosfere natalizie.

IL COLORE IN CASA

Negli ambienti domestici inserite molte piante verdi tropicali, ottime antagoniste delle micropolveri tossiche. Aggiungete i colori accesi di piante che in questo periodo offrono particolare bellezza: dai bulbi forzati e in particolare l'amaryllis dalle larghe corolle rosa, rosse o bianche, anche screziate, alle bromeliacee (Guzmania, Vriesia, Tillandsia) che chiedono davvero poche attenzioni e conservano per settimane, talvolta anche per mesi, il loro aspetto elegante ed esotico, se posizionate in piena luce e irrigate senza eccessi. Come le tropicali, tollerano il caldo della casa, ma è bene aiutarle posizionandole su un sottovaso colmo di argilla espansa umida.

Questa strategia è utile anche per piante che amano un ambiente più fresco: gli agrumi (limoni e kumquat), i ciclamini, le azalee invernali, la sinningia e la violetta africana rimarranno belle a lungo se trovano posto in una stanza poco riscaldata. L'ideale è fra i 15 e i 18 °C, con tanta luce: condizioni ideali per averle belle fino alla primavera, quando potranno essere trasferite all'esterno.

 L'ELLEBORO, UN SEGNO DI RINASCITA

• La rosa di Natale o elleboro è disponibile nei garden center in questo periodo per chi non ci ha pensato già la scorsa primavera, piantando questa specie incantevole e amante del fresco nelle zone più ombrose del giardino. Cresce anche in vaso senza difficoltà se il terrazzo è fresco e ventilato. In ogni caso il costo modesto consente di trattarla anche come pianta stagionale, da sostituire a fine ciclo.

• ll nome 'rosa di Natale' le viene per la fioritura invernale e primaverile, prima dei caldi d'aprile, in vari colori dal bianco al violetto, passando per il rosa e il lilla. Regalate un elleboro come simbolo di rinascita: questo era il significato che veniva attribuito in passato a questa specie capace di fiorire durante e dopo i geli dell'inverno. Nell’antichità si riteneva che la radice dell’elleboro avesse il potere di guarire la pazzia e possedesse virtù purgative, mentre oggi si sa che in dosi elevate potentemente velenosa.

UN VASO DI AGRUMI CHE PORTA FORTUNA

• Se state cercando qualche idea regalo insolita, prendete in considerazione il kumquat o fortunella, un agrume ornamentale e commestibile facilmente reperibile in vaso, carico di frutti.

• Le prime piante di kumquat, questo il nome cinese, furono introdot te in Europa nel 1846 da Robert Fortune, collezionista della London Horticultural Society che aveva frequentato il Giappone dove la pianta veniva coltivata su larga scala. Originariamente furono classificate sotto il genere Citrus, e vennero poi spostate nel genere Fortunella nel 1915. Oggi la pianta è considerata, un po' per il nome e un po' per la sua generosità, come un vero simbolo di fortuna e di buona sorte.

 

 

 

(A cura di Lorena Lombroso - Tratto da Giardinaggio 12/2011)

CRESCIAMO INSIEME