Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
piante da appartamento
People
Ficus benjamina, il fico da appartamento
Inviato da Silviab il 23-07-2016 17:42
Ficus_beniamino2_2985b03e

 

Semplici e robusti, i ficus sono splendide piante d’appartamento, di origine tropicale, che meritano tutta la popolarità di cui godono.

Il ficus per eccellenza è il beniamino (Ficus benjamina), dalle foglie piccole e leggere, interamente verdi o variegate di bianco o giallo. È molto elegante, piuttosto longevo (dura almeno 20 anni) e, una volta ambientato, facile e adattabile: può capitare che perda le foglie, generando grande allarme nel proprietario, ma di solito sopravvive senza troppi problemi. Nelle condizioni ideali, raggiunge un'altezza di 5 metri diventando davvero scenografico. Ricordate però di dotarlo di un tutore che lo sorregga fin da giovane.

COME COLTIVARLO

Collocatelo in piena luce, ma non ai raggi diretti, che potrebbero ustionare il fogliame. La temperatura ideale è compresa fra 15 e 25 °C, ma resiste fino a 10 e 35 °C. Vegeta bene nella classica miscela di terriccio per piante d’appartamento, senza troppa torba. Fornite un po’ di concime liquido per piante verdi, diluito nell'acqua di irrigazione, nel periodo di crescita vegetativa (primavera-estate). Le innaffiature saranno moderate: ogni dieci giorni in inverno e ogni cinque in estate. Senza esagerare altrimenti le foglie ingialliscono e cadono. Non tollera i ristagni idrici, quindi curate molto il drenaggio del vaso. Gradisce una quotidiana vaporizzazione del fogliame, soprattutto nel periodo estivo, meglio con acqua piovana o comunque non calcarea.

COME AMBIENTARLO

Attenzione all’apertura delle finestre: la pianta non sopporta le correnti d’aria e potrebbe perdere tutte le foglie in un colpo solo. A fine maggio gradisce uno spostamento all’esterno, in una posizione a mezz’ombra. Fate attenzione a non modificare brutalmente le condizioni di vita: non c’è cosa che il ficus detesti maggiormente. Quando la pianta supera 1 metro, non rinvasatela: in primavera, eliminate 2 cm di terriccio e aggiungetene di nuovo, comprimendo bene e coprendo tutte le radici.

CURIOSITA' - CURE

Il Ficus benjamina è anche detto fico piangente o pendulo per i rami che ricadono con grazia ed elganza, soprattutto nelle piante adulte e alte. Questa specie si libera del fogliame ogniqualvolta qualcosa non gli garba: poca luce, correnti d’aria, aria fredda, troppa acqua, poca acqua, troppo secco... Non vi resta che individuare ed eliminare la causa: si riprenderà!

La pianta perde in abbondanza foglie verdi e sane? Poca luce o troppo freddo: spostate l’esemplare in luogo più luminoso o caldo. Se non vi è possibile (per esempio in inverno), pazientate: difficilmente morirà

Le foglie sbiadiscono e cadono, ci sono scudetti scuri nella pagina inferiore? Cocciniglia. Intervenite con un anticocciniglia, ripetendo dopo dieci giorni.

Le foglie ingialliscono e cadono? Troppa acqua: tastate il terriccio prima di bagnare.

Le foglie ingialliscono e cadono, ci sono ragnatele sulla pagina inferiore? Ragnetto rosso: trattate con un acaricida e aumentate l’umidità vaporizzando spesso le foglie.

Le foglie si afflosciano e si accartocciano? Aria asciutta, terriccio disidratato. Saturate d’acqua il terriccio, poi lasciate sgrondare.

RICORDATE CHE...

•...nel ficus beniamino un moderato ingiallimento e una certa caduta del fogliame alla fine dell’inverno sono normali: precedono la ripresa della crescita primaverile.

• ...il ficus odia i cambiamenti bruschi: quando lo trasferite all'aperto per l'estate, fatelo dopo un periodo di adattamento, durante il quale manterrete aperta, nelle ore più calde, la finestra della stanza ove si trova il ficus (al riparo dalle correnti).

• ...fornite un tutore, alto quanto la pianta, da infiggere nel terriccio per 10 cm di profondità. Legate il fusto alla base, a metà e sotto l’apice, con un legaccio morbido di plastica o rafia.

 

 

&nbs