Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
parassiti e malattie
People
Macchia nera, la nemica delle rose
Inviato da Silviab il 23-04-2016 14:58
Macchia_nera_rose_8bc5b694

 

La macchia nera, o ticchiolatura, è una malattia fungina subdola: si manifesta dapprima come semplici ingiallimenti circolari, larghi fino a 0,8 cm sulle foglie, più di uno per foglia. Se si interviene in questo momento, a volte bastano uno o due trattamenti per averne ragione.

Se non si fa nulla, le macchie imbruniscono e poi diventano nere, quindi si estendono all’intera foglia, che infine si secca e cade. Quando l’attacco è grave, il rosaio viene defogliato già in luglio e, naturalmente, non rifiorirà nell’anno.

Ai primi sintomi bisogna intervenire con un prodotto a base di rame ammesso in agricoltura biologica oppure con un anticrittogamico contro la ticchiolatura, effettuando alcuni trattamenti a distanza di 10 giorni uno dall’altro (sempre che non piova nel frattempo).

Il fungo (Venturia inaequalis e altri) è favorito dal clima tiepido e soprattutto umido del periodo. Per prevenirlo non bagnate mai il fogliame e, quando cade in autunno, raccoglietelo tutto ed eliminatelo subito (non nel compost, ma nel cassonetto). 

 

 

(Tratto da "Saper fare" - Pubblicato su Giardinaggio 5/2013)