Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
coltivare l'orto
People
Come raccogliere frutti e ortaggi in modo corretto
Inviato da Silviab il 20-06-2017 14:04
Frutti_07035688

Gli ortaggi si raccolgono con un paio di cesoie, un coltello, un paio di forbici a lama stretta e lunga e si pongono in un cestini di vimini; per i frutti, occorre attrezzarsi con una scala solida e sicura, l’attrezzo coglifrutta, un paio di cesoie e cestini di plastica con gancio per appenderli ai rami. La raccolta si fa quando ortaggi e frutti appaiono ben maturi per dimensioni e colore. Attenzione ad alcune esigenze: le albicocche, per esempio, devono essere già morbide. L’orario migliore è nelle prime ore del mattino di una giornata asciutta: mai raccogliere i frutti bagnati da pioggia o irrigazione.

Gli ortaggi da radice si estraggono tirando alla base le foglie; quelli da foglia si tagliano alla base con il coltello; in quelli da bacca si taglia il picciolo con le forbici. I fagiolini si staccano con le dita.

I frutti si staccano ruotandoli verso l’alto: il picciolo deve rimanere attaccato al frutto, che altrimenti marcirebbe in fretta; se resiste allo stacco, non insistete. Per i fichi e i kiwi si taglia il picciolo con il coltello. More e lamponi si tirano con delicatezza; di ribes e uvaspina si recide il picciolo con le forbici. Le noci si raccolgono dopo che sono cadute a terra, ponendo un telo sotto la pianta.

 

(Tratto da "Saper fare" - Pubblicato su Giardinaggio 6/2012)

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE