Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
salute
People
Ciliegie. diuretico naturale
Inviato da Silviab il 12-05-2016 15:26
Ciliegie_80afed52

Questi deliziosi frutti liberano l’organismo da ogni genere di impurità, disintossicandolo, mantenendolo giovane e in perfetta forma.   

Le ciliegie sono i frutti estivi più apprezzati da grandi e piccini di ogni epoca: non è solo il bel colore lucido e rosseggiante ad attirare, ma soprattutto la promessa di godere del loro sapore dolcemente intenso e aromatico, che appaga anche la voglia di freschezza.

Dal punto di vista nutrizionale, la loro forza sta nella capacità di depurare l’organismo, e ancora più efficaci sono le marasche e le amarene. La ciliegia è depurativa e disintossicante di fegato e reni, diuretica e contro la ritenzione idrica, antibatterica e disinfettante; il tutto grazie all’insieme dei sali minerali, in particolare potassio, zolfo e cloro. È efficace contro l’obesità, grazie a vitamina C e iodio che attivano il metabolismo. I frutti sono anche energetici e remineralizzanti, oltre che dissetanti e rinfrescanti (grazie a vitamine e sali minerali), e svolgono un certo effetto lassativo a causa delle mucillagini e della fibra (non abusatene se soffrite di "intestino veloce"!), stimolanti dei movimenti intestinali (il che le rende proprio controindicate ai colitici). Contengono anche vitamina A e antociani, preziosi per la salute del cuore. Sono infine consentite ai diabetici per il contenuto di levulosio e fruttosio (zuccheri).

IN ERBORISTERIA

Con i frutti: tutte le preparazioni vanno filtrate; per il gusto gradevole è possibile non dolcificarle.

Come dolce lassativo: bollite 20 g per 10 minuti in una tazza d’acqua, filtrate e bevete una tazza la mattina a digiuno; oppure macerate 30 g in mezzo litro d’acqua con un cucchiaio di aceto e uno di miele per due giorni, filtrate e assumetene un bicchierino la mattina a digiuno.

Contro la dissenteria: per due giorni in pieno sole macerate 100 g in 750 g di vino rosso forte, filtrate e bevete mezzo bicchiere tre volte al giorno.

Come ricostituente: bollite 1 kg coperte di vino rosso per un’ora, filtrate e bevete tre cucchiai al giorno dopo i pasti.

Con i gambi: i piccioli dei frutti si fanno seccare all’ombra e in un luogo ventilato, smuovendoli spesso, e si conservano in vasi di vetro. Possiedono spiccatissime proprietà diuretiche: sono perciò indicatissimi in tutti i casi d’infiammazioni renali, urinarie e vescicali.

Come diuretico leggero (per una cistite leggera): infondete 10 g di gambi freschi o 5 g essiccati in una tazza d’acqua bollente per 10 minuti, tre tazze al giorno.

Come diuretico forte (in caso insufficienza renale, calcoli renali e vescicali, cistite dolorosa): bollite 15 g di gambi freschi o 10 g essiccati in una tazza d’acqua per 20 minuti, tre tazze al giorno.

IN COSMESI

• Per una maschera tonificante: applicate per 15 minuti la polpa cruda e schiacciata.

• In caso di pelle irritata e screpolata: applicate delle compresse imbevute del decotto di 5 g di gambi essiccati bolliti per 15 minuti in un bicchiere d’acqua, mantenetele per 15 minuti, sciacquate con acqua di rose.

FRA REALTÀ, STORIA E LEGGENDA

• Per perdere velocemente un paio di chili, è possibile ricorrere alla cura delle ciliegie, consistente nel mangiare per non più di 3 giorni 1 kg di sole ciliegie al giorno e niente altro. Lontano dai pasti si può bere a volontà acqua o tè leggero. La perdita di peso in realtà è dovuta principalmente all’effetto diuretico, ma in più l’organismo si depura perfettamente da scorie e tossine.

La ciliegia venne scoperta dai Latini solo nel I secolo a.C., al suo arrivo dall’Asia: il successo fu subito travolgente, tanto che tutte le famiglie ricche fecero a gara per possederne una pianta, i cui prelibati frutti non potevano mancare durante i banchetti orgiastici, fino ad assurgere a simbolo di lussuria.

 

(A cura di Elena Tibiletti - Fonte illustrazione: © Depositphotos.com/ matteobragaglio - Pubblicato su Giardinaggio 5/2015)

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA