Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
antiparassitari naturali
Gi
Aglio come antiparassitario in 5 punti
Inviato da Redazione GI il 05-03-2015 16:31
Schermata_2015-03-05_a_16.54.24_6bfe322b

La potenza dell’aglio, che ha forti virtù disinfettanti, antisettiche e antibatteriche sul nostro corpo, è di aiuto anche per eliminare i parassiti dalle piante in balcone, in giardino e nell’orto, in modo del tutto naturale e biologico.

1. Conviene sperimentare la preparazione dell’antiparassitario a base di aglio, la cui preparazione è semplice: basta immergere gli spicchi o l’intera testa in acqua bollente: bastano due teste d’aglio in un litro d’acqua.

2. Lasciate l’aglio nell’acqua per mezza giornata poi filtrate e spruzzate il liquido sulle piante colpite dai parassiti, per esempio le rose infestate dai pidocchi o gli ortaggi che volete coltivare con metodi naturali.

3 Il liquido ottenuto può essere conservato in frigo per 10 giorni oppure surgelato e scongelato quando necessario, entro tre mesi dalla preparazione. La somministrazione va fatta quando l’infuso è a temperatura ambiente.

4 Usate l’infuso di aglio, senza diluirlo, per irrorazioni con lo spruzzatore sulle piante da orto e da fiore. Agisce contro gli insetti anche in forma preventiva e va somministrato ogni 10-15 giorni. Se volete disinfettare il terreno dell’orto preparate il macerato con 5 kg di pianta fresca per 100 l di acqua: spruzzatelo sul terreno o nel terriccio dei vasi, come aiuto preventivo

5 Per ottenere un elevato grado di efficacia nella protezione delle piante e nell’eliminazione dei parassiti, per la preparazione dell’infuso utilizzate aglio fresco, non quello parzialmente essiccato che si trova nei supermercati. 

Leggi il nostro approfondimento: Coltivazione aglio in agricoltura biologica 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE