Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
coltivare l'orto
Gi
Piante da terrazzo: un piccolo frutteto
Inviato da Redazione GI il 13-12-2010 12:56
Ribes

Un piccolo frutteto sul terrazzo è piacevole dal punto di vista gastronomico e anche da quello estetico, I mesi invernali permettono di pensarlo e realizzarlo in tempo per il primo raccolto estivo. Le piante da terrazzo vanno sistemate in contenitori di almeno 50 x 50 x 50 cm. L’esposizione deve essere sempre soleggiata e arieggiata.

Le dimensioni finali delle piante devono essere contenute: scegliete meli allevati a colonna o a fusetto, di varietà nane o innestati su portinnesti nanizzanti, susini, peschi, actinidia, pianta di melograno, nespolo, cespugli di frutti di bosco (ribes, uva spina) e agrumi: questi ultimi richiedono un clima mite o la possibilità di ripararli in inverno in una serra o in un locale non riscaldato.

Tra gli alberi da terrazzo da coltivare in pieno sole, l’ideale è il melo: la cultivar “Ballerina” è priva di rami e produce i frutti gialli o rossi su brevi speroni posti sul fusto verticale. Ne risulta un albero a colonna stretta, adatto alla coltivazione in vaso, rustico e di facile mantenimento.

La pianta di melograno vuole posizioni soleggiate, clima mite e terriccio ben drenato. Le varietà nane producono bellissimi fiori: la Punica granatum “Nana” raggiunge i 20 cm di altezza e si ricopre in luglio di vivaci fiori arancio, mentre la Punica granatum “Nana plena” è alta 90 cm e fiorisce con fiori doppi rosso-aranciati.

Anche le piante rampicanti, come l’actinidia e la passiflora sono adatte come piante da terrazzo. La pianta di kiwi (actinidia) ha bisogno di molta terra: può così formare splendidi pergolati su grandi terrazzi. Ha belle foglie ampie che cadono in inverno. La pianta è dioica, e occorre mettere una pianta maschile per l’impollinazione ogni quattro-cinque piante femminili che producono frutti.

La pianta di passiflora (Passiflora coerulea) è detta anche “fiore della passione”, a causa della singolare geometria del bellissimo fiore. Produce frutti di colore arancione, commestibili, che riescono a maturare in meridione e lungo la costa Tirrenica, mentre nel Nord Italia viene utilizzata come pianta da fiore.

Il ribes (Ribes nigrum e Ribes rubrum) è un arbusto caducifoglio ricoperto in estate di foglie palmate e dal lungo picciolo, nel ribes nero intensamente aromatiche. I fiori sono bianchi, riuniti in grappoli che compaiono in aprile-maggio mentre i frutti sono pronti in luglio-agosto. Hanno bisogno di un clima invernale sufficientemente freddo per fiorire e fruttificare, di un’esposizione semiombreggiata e di un terreno a ph neutro.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA