Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
piante da giardino
Gi
Piante sempreverdi: la certezza del Viburno
Inviato da Redazione GI il 26-11-2010 12:51
Viburnum_tinus-_0

Il ruolo della piante sempreverdi è fondamentale per l’arredo del giardino poiché questa categoria di arbusti non perde le foglie durante l’autunno ma le sostituisce gradualmente nel corso dell’anno mantenendo pressoché intatta la chioma.

La funzione delle piante sempreverdi da giardino è molteplice: non è infatti solo una questione estetica, in quanto questa tipologia di piante provvede a fornire riparo nelle zone fredde, a suddividere gli spazi, a schermare i confini e nascondere viste poco piacevoli o finestre indiscrete.

Tra gli arbusti sempreverdi più apprezzati c’è il Viburno (Viburnum tinus), pianta sempreverde ideale per via della sua natura accomodante e generosa, che lo rende prezioso in tutte le stagioni e in variate circostanze. Il suo bel fogliame verde scuro si mantiene sempre ordinato e crea durante l’estate uno sfondo perfetto ad altri arbusti caduchi o permanenti, di forma e dimensioni complementari.

A metà inverno la splendida fioritura bianca lo eleva a ruolo di protagonista per molte settimane, mentre le bacche blu intenso sorprendono per la lucentezza quasi metallica.

Il Viburno deve essere annaffiato abbondantemente in estate per poi diminuire gradualmente la somministrazione d’acqua durante la stagione fredda. Tollera tutti i tipi di potatura, compreso il rinnovamento totale tramite taglio alla base, assicurando una presenza duratura nel tempo.

Il Viburno contiene alcune sostanze come viburnina, saponina e salicilati, che possono essere utilizzate per la cura di dolori mestruali, ma anche come rimedi per mal di testa e mal di denti. L’utilizzo e la somministrazione devono essere però prescritti da un farmacista.

 

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA