Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
news
Gi
Geometrie invernali con Pollici Rosa
Inviato da Redazione GI il 13-01-2014 08:55
Juniperus_procumbens_nana_e897c6e1

Molto popolari negli anni ’70, l’uso delle conifere in giardino è andato diminuendo, sin quasi a scomparire, tranne che per poche specie da siepe. A torto, perché, se debitamente usate, sono piante molto decorative e in grado, con una grandissima gamma di colori, strutture e forme, di creare interessanti spazi in un giardino.

 

Tranne rari casi, sono quasi tutte sempreverdi, e diventano preziose in inverno, poiché creano macchie di colore e “catturano” all’interno dei loro aghi gocce d’acqua e brina, con effetti particolarmente seducenti. Il freddo inoltre tende in molti casi ad accentuare o a far virare le fronde verso colorazioni accese di oro, grigio-argento, ruggine, giallo vivo, che ne aumenta il fascino.

Interessantissimo sono quelle cosiddette nane, che sarebbe preferibile definire conifere a lento accrescimento, poiché impiegano molti anni a raggiungere le dimensioni definitive, spesso non superiori agli 1-2 metri di altezza o larghezza. Il loro sviluppo è molto lento (di appena qualche cm per anno) e di conseguenza mantengono forme geometriche e compatte senza alcuna necessità di potatura, che in molti casi andrebbe del tutto evitata, poiché le danneggia più che favorirle.

Altro pregio di queste specie è quello di adattarsi a moltissime condizioni di clima e di terreno. Fondamentali sono terreni ben drenati, meglio se neutri o leggermente acidi, ed esposizioni soleggiate o di mezzombra luminosa. Sopportano benissimo i freddi più intensi (oltre i –20°C) che le rende adatte alle regioni fredde del Nord e in montagna, e anche la copertura del manto nevoso per lunghi periodi. Unico limite può essere rappresentato da suoli pesanti e con ristagni idrici e da estati afose, con elevata umidità atmosferica, che può predisporre ad attacchi fungini.

Dato il lento accrescimento, sono adatti anche alla coltivazione in vaso o per creare composizioni miste, in associazione con altre conifere o con arbusti o erbacee, in aiuole o fioriere. Di seguito diamo descrizione di alcune delle più interessanti (la prima in copertina, le altre da sinistra a destra nella galleria in fondo).

 

JUNIPERUS PROCUMBENS NANA
Originario del Giappone, è uno Juniperus a portamento basso e tappezzante, che forma un denso tappeto, di colore verde-blu, con aghi molto fitti. E’ molto resistente al freddo e vegeta su a qualsiasi tipo di suolo, purchè ben drenato. Può essere collocato anche ai bordi di un muretto a secco o di un ciglio, in modo da farlo ricadere all'esterno. Tollera tanto posizioni di pieno sole che di mezzombra, non necessita di potature o particolari cure. Viene spesso usato anche per bonsai.

 

PICEA PUNGENS GLAUCA GLOBOSA
Sicuramente una delle conifere nane più apprezzate per la sua geometria. Un po’ rada da giovane, presto assume forma  densa, compatta, rotondeggiante, leggermente conica a maturità. Ha un fogliame magnificamente blu-argentato, che conserva per tutto l’anno ma si accentua molto in inverno, per via del freddo. Molto rustica si adatta a quasi tutti i tipi di terreno, anche se predilige quelli freschi e sciolti. E’ una delle specie del genere Picea che meglio tollera il calore estivo e l’inquinamento urbano. Usata principalmente nel giardino roccioso, fa ottima figura anche in vasi, fioriere, da sola o in associazione con altre conifere nane di diverse tonalità.

 

CHAMAECYPARIS OBTUSA NANA GRACILIS
Conifera a lentissimo sviluppo che può arrivare nel tempo a 80 cm di altezza. Ha portamento molto compatto, globoso, simile ad un cuscino. Molto resistente al freddo, soffre in climi con estati secche e calde, tipiche del clima mediterraneo. E' adatta nelle regioni del Nord e in montagna, anche a notevoli quote e predilige terreni freschi e drenati, meglio se neutri o sub-acidi.

 

JUNIPERUS SQUAMATA BLUE STAR
Piccolo ginepro a portamento sferico, adatto anche per la coltivazione in vaso. A maturità forma una sorta di cuscino arrotondato, compatto, di un interessante colore blu-argento. Poco esigenti, molto rustiche, si usano in rock garden o nei giardini di montagna, ma anche in vasi e composizioni miste. E’ particolarmente apprezzato per la sua architettura geometrica.

 

JUNIPERUS X PFITZERIANA AUREA
Conifera tappezzante, dal portamento molto allargato, con fronde giallo oro, che puù virare al giallo-verde al termine dell'estate. Forma rapidamente larghi cespi di forma svasata, con palchi quasi orizzontali. Ottima su scarpate, per la sua capacità di trattenere il terreno, ma anche in aiuole, giardini di montagna o di climi freddi.

 

Info:
Pollici Rosa

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA