Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
il frutto
Gi
Uva, rimedi naturali in tavola
Inviato da Redazione GI il 18-09-2013 10:45
Rimedi_naturali_uva_f675d42d

L'uva fresca, la cui composizione è molto simile a quella del latte umano, è un alimento quasi completo, a patto di masticare anche la buccia e i semi: è innanzitutto energetica (70 kcal/hg) per il contenuto in zuccheri (19%); è remineralizzante e ricostituente del sistema nervoso grazie a sali minerali (tra cui 4 mg di magnesio, 4 mcg di selenio, tracce di manganese, iodio, arsenico, rame, zinco, silicio, cloro), zuccheri ed enocianina; è disintossicante e disinfettante grazie al tannino e allo zolfo (10 mg); è diuretica e depurativa grazie al potassio (207 mg); è digestiva grazie agli acidi organici (malico e tartarico) e agli enzimi della buccia. È poi lassativa per il contenuto in tartrato di potassio, acido tartarico, pectine e mannosio; viceversa, quando non è del tutto matura, grazie ai tannini della buccia è fortemente astringente. Protegge infine l'apparato cardiocircolatorio grazie agli acidi grassi polinsaturi dei semi e ai flavonoidi della polpa.

L'uva e adattissima in tutti i casi in cui l'organismo ha bisogno di "carburante" (infanzia, vecchiaia, gravidanza e allattamento, convalescenza, dimagrimento, stress fisico e psichico, depressione), è controindicata per i diabetici (contiene glucosio) e per i colitici (cui è permesso solo il succo), mentre gli obesi non ne devono abusare.

 

IN ERBORISTERIA
• Per depurare l'organismo: per 3 giorni consumate solo uva (accompagnata, lontano dai pasti, da acqua minerale o tisane di erbe), a partire da 1 kg al giorno e per un massimo di 3 kg. È la famosa “cura dell’uva”, da effettuare solo se siete in buona salute. Sotto stretto controllo medico è prolungabile fino a 10 giorni.

• Per calmare la cistite non batterica: bevete una tazza di succo fresco mescolata a una tazza d'acqua calda, una volta al giorno.

• Contro i dolori dell'artrite: bevete 1 l di succo fresco al giorno per almeno 3 settimane.

• Per una rapida azione sull'intestino pigro: bevete 2 bicchieri di succo di acini maturi sbucciati la mattina a digiuno.

• Per arrestare una diarrea ostinata: mangiate uva acerba e con la buccia, quanta ne sopportate.

• Per risolvere un leggero rachitismo nel bambino: un bicchiere di succo al giorno per almeno due mesi.

 

L'UVA SULLA PELLE
• Per asciugare la pelle grassa: strofinate ogni giorno per qualche minuto un mezzo chicco d'uva nera, lasciando asciugare il succo; dopo un'ora lavate con acqua tiepida.

• Per nutrire la pelle secca o normale: frullate un piccolo grappolo d'uva bianca privata dei semi ma con la buccia, applicate per mezz'ora la purea sul viso, sciacquate con acqua tiepida.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA