Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
progettazione giardini
Gi
Un progetto di giardino mediterraneo
Inviato da Redazione GI il 26-06-2013 16:37
Progetto_giardino_mediterraneo_634564c2

Come progettare un giardino? Ecco un esempio di come sfruttare al meglio una piccola area verde nel centro Italia, da cui trarre spunti per la realizzazione del proprio giardino.

 

Il giardino mediterraneo si trova nella città di Livorno, nella zona più interna, di proprietà di una famiglia che ha ereditato un appartamento con annesso un piccolo giardino.

 

Le richieste della committenza erano quelle di avere uno spazio esterno verde in cui si potesseroinserire delle piante che non avessero particolari esigenze idriche, fiorifere e una parte a prato per poter prendere il sole e sfruttarla nella bella stagione.

La particolarità di questo giardino è quella di essere a ridosso dell'abitazione e a recinzioni di cortili confinanti. La sua superficie è di circa 160 mq. La buona esposizione è tale da consentire che piante e arbusti tipici del clima mediterraneo, caldo e secco, crescano rigogliosi.

La scelta delle specie vegetazionali si è concentrata per lo più su piante di agrumi in vaso (Citrus sinensis, Citrus myrtifolia) con la possibilità di essere ritirati in inverno nel giardino-serra in vetro appositamente studiato. La siepe di Lonicera chinensis cresce rigogliosa e ricopre con la sua vegetazione il muro di confine e le recinzioni, donando al giardino un profumo inebriante durante la sua fioritura.

I colori dominanti del giardino sono quelli caldi come il giallo, l'arancio, il rosso e rosa scuro in tutte le loro sfumature, dando luce con i loro colori sgargianti a un piccolo pezzo di verde; per questo è stata scelta la Cytisus scopariuse Genista Porlock’  con i suoi bellissimi fiori gialli. In un angolo vicino al pergolato, pensato per le cene estive dei proprietari, ricoperto dai fiori rosa  del campsis, sono state posizionati gruppi di Spiraea ‘Little Princess’ e Salvia x jamensis ‘Flammen’con i suoi bellissimi piccoli fiori rossi e foglie aromatiche.

Sono state scelte inoltre delle piante molto resistenti alla siccità come l'Aloe verae Phormium tenax, che con le loro foglie molto particolari rendono questo giardino quasi una scultura verde. I cespugli da fiore nelle bordure lungo il perimetro consistono in Hibiscus di diverse sfumature, Phlomis fruticosa e Hypericum Hidcote. Lungo il vialetto sono state predisposte delle luci che di sera illuminano ad effetto creando ombre con le foglie e i fiori delle bordure. I vasi del giardino sono di forme diverse e in courten, materiale, che con la sua semplicità, fa risaltare tutte le diverse piante scelte. Infine, su richiesta della proprietaria è stata predisposta, in un angolo del giardino, una piccola vasca – piscina molto usata durante il periodo estivo.

 

Si ringraziano Silvia Agostini e Agnese Pagani di Ladre Di Piante per la progettazione

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA