Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
news
Gi
Giardinieri combattenti sganciano bombe di argilla
Inviato da Redazione GI il 18-11-2010 11:14
Seedbomb

Avete mai pensato di entrare nell’esercito dei combattenti del verde? Niente paura, non si tratta di fare azioni cruente o illegali, ma solo di dotarsi di pala e terriccio e prendere parte al Guerrilla Gardening.

I cosiddetti “guerrilla gardener” sono degli appassionati di giardinaggio che, improvvisandosi giardinieri urbani,cercano di migliorare lo spazio in cui vivono mobilitandosi in favore della progettazione di aree verdi nelle zone più degradate e abbandonate del tessuto urbano. Non si tratta però di azioni di protesta ma di azioni pratiche come l’impianto di fiori e piante in aiuole poco valorizzate dai comuni e l’organizzazione di vere e propri collettivi di giardinieri d’azione come i “Tantu Verde” di Ragusa, che si battono per l’incremento di giardini urbani nella città.

Ispirandosi a questi “combattenti del verde” due designer di Los Angeles, Daniel Philips e Kim Karlrud, hanno creato “Green Aid”, un distributore particolare che permette di comprare a solo 25 centesimi delle “seedbomb”, bombe fatte di argilla, compost e semi.

In Italia per ora le seedbomb non sono ancora arrivate, ma se siete curiosi di sapere dove sono già presenti questi distributori, google maps viene in vostro aiuto. In alternativa, non vi resta che attrezzarvi di pala e rastrello e unirvi ai guerrillia gardener in una guerra all’ultimo compost!

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA