Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
appuntamenti
Gi
Trash art: risolvere la gestione rifiuti con l’arte
Inviato da Redazione GI il 17-11-2010 12:54
Pic_119

L'espressione “trash” non ha sempre un connotato negativo. È in questo contesto che si inseriscono l’artista e la sua arte e la spazzatura diventa così oggetto artistico. L’arte vivifica e recupera, insegna a recuperare e recuperarsi.

Da questo concetto nasce l'idea di un'esposizione che riunisce il lavoro di numerosi artisti (francesi italiani e svizzeri) al fine di creare un insieme di opere che guideranno lo spettatore in tutti i sensi possibili della mostra.

L’ambientazione , un giardino storico, il Parco Negrotto Cambiaso di Arenzano, sottolinea ed amplifica il contrasto e ricorda che non ci può essere futuro senza memoria, sostenibilità e cura. La mostra “Trash” sarà aperta dal 14 al 28 novembre, dalle 10 alle 18, con ingresso libero.

L’iniziativa entra a far parte della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, progetto coordinato da ADEME (Agenzia dell’Energia e dell’Ambiente Francese), con lo scopo di sensibilizzare il maggior numero di persone sul tema dello smaltimento dei rifiuti, e che si terrà in Italia dal 20 al 28 novembre. La settimana intende promuovere azioni sostenibili volte alla gestione dei rifiuti e porre in evidenza l’impatto ambientale e climatico dei nostri consumi (www.menorifiuti.org)

Anche i cittadini potranno partecipare all’iniziativa con il NoTrash Mob. Il 20 novembre alle 11 in Via Bocca ad Arenzano, in contemporanea con molte piazze e strade d’Europa, tutti i partecipanti potranno realizzare “Musica da cassonetto” utilizzando contenitori della spazzatura vuoti come strumenti musicali, per “fare rumore” e attirare l’attenzione sulla tematica dello smaltimento rifiuti..

Info Tel. 0109127581 www.comune.arenzano.ge.it

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA