Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
People
NUOVA FRONTIERA DELL'AGRICOLTURA BIOLOGICA
Inviato da matteo zurlo il 10-11-2010 15:32
Pic_119

Matteo Zurlo e la Nuova Frontiera Dell'Agricoltura l mondo Agricolo, nel comparto della produzione, trasformazione e commercializzazione è ancorato a vecchie usanze e conoscenze. Quanto sopra è dovuto alla mancanza di adeguata informazione, istruzione e conoscenza innovativa, per migliorare le proprie coltivazioni.Le suddette innovazioni si possono riassumere in
1. Nuove tecniche colturali (potature, concimazioni, etc. etc.)
2. Produzione di nuovi frutti e nuove colture ad uso industriale;
3. Trasformazione industriale di nuovi prodotti e di prodotti già esistenti, con tecniche innovative;
4. Cooperazione e programmazione delle produzioni aziendali con relativa commercializzazione strategica degli stessi.
5. Produzione del Babaco(albero della vita) e trasformazione
6. Creazione e collegamento con aziende del Nord Italia per lo smistamento e vendita dei prodotti
7. Disponibilità a immettere sul mercato prodotti con conservanti biologici ,coperto dal segreto industriale,prodotti testati per la conservazione per ben 7 anni.

Per quanto sopra esposto l’azienda AGRINDUSTRIA D.M. intende mettere a disposizione e la propria esperienza pratica in oltre 25 anni di ricerca e sperimentazione svolta nel settore delle innovazioni suindicate. (la Gazzetta del Mezzogiorno ha più volte pubblicato dal 1986 ad oggi).
Propone inoltre la propria disponibilità, all’apertura di uno sportello cittadino, per promuovere ed istruire i giovani interessati ad una nuova Frontiera dell’Agricoltura, con manifestazioni e convegni, proiezione di filmati ed esibizione di nuove piante e nuovi prodotti, ottenuti nell’ambito della ricerca e sperimentazione effettuata con successiva degustazione dei medesimi.
Si fa presente che è programmata la costituzione Regionale di un consorzio agroindustriale, per realizzare nel comprensorio, un complesso industriale composto da: Fabbrica di succhi, magazzino frigorifero, laboratorio per la produzione del micelio (seme per funghi),moltiplicazione di piante di :Babaco,kiwano,ciliegio senza nocciolo,etc etc e serre per la relativa produzione di funghi di varie tipologie e trasformazione degli stessi.
Il consorzio costituente darà ai produttori: piante, il composto per i funghi, l’assistenza tecnica, il ritiro dei prodotti, la commercializzazione del prodotto fresco e trasformato.
Unità lavorative impiegate richieste per ogni ettaro di serra a seconda della tipologia di prodotti, da un minimo di :
stagionali n° 15, fisse n° 20
Le piante innovative, con materiali annessi e connessi, nonché le attrezzature necessarie al suddetto progetto, vengono messe fin d’ora a disposizione della comunità.
Nella speranza che tutti gli sforzi adoperati per realizzare il risultato di questo lungo e faticoso lavoro, possa portare beneficio alla comunità, ribadisco la mia piena disponibilità a relazionare con materiali dimostrativi, ogni qualsivoglia incontro e/o manifestazione.

Tag:
CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA