Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
progettazione giardini
Gi
Le piante Shabby Chic
Inviato da Redazione GI il 13-06-2012 17:17
Shabby_chic_252e55ea

Chi ama gli ambienti dal sapore Shabby Chic, che più che uno stile è una particolare interpretazione del vivere, può rintracciarne l’atmosfera nella scelta delle giuste piante. Ve ne proponiamo qui alcune…

 

 

 

 

Lo stile Shabby Chic

Shabby letteralmente significa trasandato. Il termine fu coniato nel 1980 dalla rivista The World of Interiors ed è divenuto estremamente popolare negli Stati Uniti degli anni Novanta. Nel 1989 Rachel Ashwell, inglese di nascita e americana di adozione, rivisita e aggiunge allo stile Shabby una nota Chic facendo conoscere e apprezzare la sua interpretazione in tutto il mondo. Lo stile prende spunto dal tipo di decorazione utilizzato nei cottages inglesi dove si mescolano armoniosamente oggetti ed arredi usurati e sbiaditi dal tempo. Amato da chi ricerca una vita rilassata e libera da schemi decorativi, Shabby Chic è di fatto il risultato di un insieme informale ed elegante, eclettica combinazione di stili da quello nordico svedese a quello opulento dei castelli francesi o semplice ed essenziale tipico degli Shakers americani.

 

 

Quali piante scegliere

Iris pallida

È una pianta molto rustica e frugale che cresce bene su qualsiasi terreno purchè posto in luogo soleggiato. Tende facilmente a moltiplicarsi formando un folto gruppo. Di grande sviluppo ha fiori odorosi di colore viola chiaro, Iris pallida è apprezzato per il persistente fogliame verde chiaro che mantiene il bel colore per lungo tempo al contrario di tanti Iris le cui foglie seccano quasi subito dopo la fioritura. Conosciuto anche come giaggiolo pallido o giaggiolo odoroso, dal suo rizoma si ricava l'essenza di violetta utilizzata in profumeria e anche, secondo un'antica tradizione, per aromatizzare i liquori e alcuni vini come il Chianti. Si propaga per suddivisione dei rizomi, da eseguirsi a fine estate.

 

Rosa The Generous Gardener

Rosa recentemente introdotta (2002) nella grande famiglia delle inglesi. L'abbondante fioritura produce fiori meravigliosi dal fascino delicato, preziosi se usati recisi nelle composizioni. Sono di colore rosa tenue, che si stempera nella tonalità più pallida nei petali più esterni. La pianta, dal bel portamento con fogliame lucido e verde scuro, ha una crescita sana e vigorosa e per questo può essere anche utilizzata come rampicante e risulta perfetta collocata a sfondo di una bordura.  

 

Syringa vulgaris

Arbusto di grande fascino e delicatezza, meriterebbe di essere più spesso adoperato in giardino riservandogli un posto non lontano da casa per apprezzare, a primavera, il profumo e la grazia della sua fioritura. Di facile coltivazione, tollera la mezz'ombra e ben si adatta all'esposizione soleggiata purchè gli si fornisca in estate un apporto idrico supplementare. Ama i terreni argillosi profondi e pesanti. Per assicurare ogni anno abbondanti fioriture è necessario provvedere alla rimozione delle infiorescenze appassite. Bello come esemplare isolato, è altrettanto apprezzato anche per formare siepi. Mischiato ad altri arbusti profumati formerà presto una bellissima macchia grazie alla sua capacità pollonante.

 

Paeonia suffruticosa 'Duchesse de Morny'

Assieme alle rose non può mancare nel giardino Shabby Chic una pianta di peonia. D. de Morny è una delle più belle e antiche cultivar francesi. Di fioritura abbondante e precoce ha grandi fiori, doppi, petali rosa chiaro tendente al lavanda con unghia più scura sulla quale risaltano gli stami ben visibili. È una pianta molto rustica che predilige il terreno argilloso e ama una posizione in pieno sole.

 

(Ulteriori approfondimenti su "Shabby Chic in the garden", di S.Chiarugi, n.6, 2012)

Foto in apertura: S. Chiarugi

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA