Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
curare il giardino
Gi
Prato: proteggerlo dall’invasione di erbacce
Inviato da Redazione GI il 22-03-2012 12:33
Prato_cdeeb8b9

Per proteggere il manto erboso dal diffondersi di specie infestanti è importante attuare per tempo un programma di prevenzione, concretizzando una serie di operazioni che, a partire da un manto erboso privo di malerbe, eviti la loro comparsa.

 

 

 

 

La premessa fondamentale è che un nuovo prato va seminato solo dopo aver effettuato un lavoro di bonifica, con il diserbo fatto nei periodi migliori, partendo quindi già dalla stagione precedente (autunno).

Un altro elemento importante riguarda la qualità e tipologia del miscuglio di semi impiegato per il manto erboso (si veda Semina prato); per una buona difesa dalle infestanti è bene che esso contenga una certa percentuale di specie a crescita rapida (per esempio il lotietto, Lolium perenne);

 La pratica regolare della normale manutenzione (irrigazioni, concimazioni...) aiuta a ridurre sensibilmente le invasioni indesiderate.

Il regime di taglio a intervalli regolari in base all’andamento climatico (frequente e basso in primavera, più rallentato e più alto in piena estate e nuovamente frequente e basso in autunno) aiuta a limitare l’espansione delle infestanti annuali.

Importantissimo è utilizzare terricci e concimi organici in sacchi e di buona qualità, privi di semi e di parti radicali di infestanti.

Infine: un controllo frequente e un’azione immediata costituiscono di fatto la migliore difesa. La primavera è il vero periodo rischioso: non abbassate la guardia!

Per altri approfondimenti rimandiamo anche a Curare il prato in primavera

 

Ecco il nostro video tutorial sulla cura del prato:

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA