Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
Merisi
Combinazioni vegetali: i fiori blu
Inviato da Marianna Merisi il 20-03-2012 12:36
Ceanothus__concha__434b2e56

 

 

Combinazioni vegetali’ parla di associazioni di piante interessanti nelle quattro stagioni, dove anche una bacca, un fiore secco, delle spine diventano importanti. Perché un giardino non è degno di nota solo quando è fiorito. Nella rubrica troverete, di volta in volta, tre o quattro piante che, insieme, stanno bene sia dal punto di vista estetico che colturale. Alla fine dell’anno gli articoli formeranno un piccolo manuale che potrete adoperare per sperimentare, in giardino o sul terrazzo, l’utilizzo delle essenze che più vi hanno incuriosito.

 

Questa volta parliamo delle fioriture per la primavera inoltrata, sui toni del blu.

 


Ceanothus ‘Concha’
Conosciuto anche con il nome di Lillà della California, è un arbusto molto rustico che raggiunge i 2 metri di altezza. Ha foglie piccole, di un verde intenso che danno struttura alla pianta, sempreverde per tutto l’anno fino a quando, sorpresa, nel mese di maggio, si ricopre interamente di una nuvola di fiori profumati color blu intenso. Sta bene in pieno sole, resiste al secco e ha crescita rapida.

 

Attenzione: ha un apparato radicale ridotto e quindi teme il vento: è bene piantarlo in zone riparate e non ama grandi potature.

 

 

 

 

Clematis heracleifolia
Clematide erbacea che arriva a 1 metro di altezza; in estate produce fiori blu indaco ed è rifiorente se si taglia il fiore appassito. Al momento dell'impianto piantare in profondità, in modo che le prime gemme siano interrate. Ama stare al sole e sopporta i freddi molto rigidi.

 

Allium christophii
Chiamato anche Allium albopilosum, originario del Turkestan, è uno tra i più spettacolari fiori del genere Allium: ha fusti alti un metro da cui, nei mesi di maggio e giugno, si sviluppano enormi sfere di piccole stelle di un lilla brillante, ognuna delle quali al centro ha un piccolo bottone verde. Facilissimo da coltivare, ama il sole e un terreno leggero. Vale la pena averne piccoli gruppi così che la bellezza del fiore risalti il più possibile. Riprodurli è facile: intorno al bulbo iniziale si sviluppano piccoli nuovi bulbi tondi. Lasciateli correre e senza sforzi la vostra collezione di Allium aumenterà di anno in anno.


(Testi e disegno di Marianna Merisi - Giardinaggio 2012)

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA