Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
chef nell’orto
Is
Sformati d’amore e fantasia
Inviato da ItaliaSquisita Redazione il 08-03-2012 14:38
Cuco_65e9d197

“Where eating is sexy”, “Dove mangiare è sexy” è l’idea di riferimento di Cuco. Perché il trucco di questo piccolo laboratorio è puntare tutto sulle verdure, rendendole più sexy e appetitose possibile. Così, oltre a insalate che cambiano ogni giorno, come quella con “semi di zucca, arance, finocchi e olive” oppure la belga con “noci, finocchio e sedano”, le verdure sono proposte in mille modi. I più richiesti da Cuco sono gli sformati, dove Bencini dà il massimo di sé. Di carciofi, porri, broccoli, cavolfiore, asparagi: dite un elemento, eccolo “sformato”. “A me piace mescolare le verdure - racconta Bencini, mentre chiacchieriamo in un angolo di Cuco - e lo sformato permette di sperimentare la fantasia. Ne preparo sempre di almeno tre tipi, con e senza uovo, per chi ha eliminato tutti gli alimenti d’origine animale dalla propria dieta. Sono molto attento anche alle allergie, per cui abbiamo piatti specifici per celiaci”. Per i suoi sformati Bencini segue infatti tre tipi di ricette: quella dell’artusi, dove abbondano formaggio e uova, una semplice con solo ricotta e infine la preparazione a base solo di verdure, cotte in due modi diversi e poi frullate.


 

LA RICETTA
Sformato di Carciofi

Ingredienti:
6 carciofi
2 uova
Parmigiano grattugiato ( 30 gr )
Besciamella
Sale & pepe
Olio d'oliva extra vergine
Limone

 

Pulire i carciofi tenendo da parte solo i cuori.

Lavare e lessare in acqua salata con qualche goccia di limone per 15 minuti.

Scolare e tritare i carciofi.

Preparate la besciamella.

Sbattere le uova con il formaggio grattugiato e incorporare ai carciofi.

Mescolare alla besciamella.

Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi circa per tre quarti d'ora.

Ritirare dal forno e lasciare riposare qualche minuto  prima di sformare sul piatto da portata e servire con parmigiano grattato e olio d'oliva extra vergine. Servire immediatamente.


Tratto da "Cucina verde in salsa contemporanea" di Francesce Sironi - n.3 Giardinaggio 2012