Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
progettazione giardini
Gi
L'importanza di una buona illuminazione
Inviato da Redazione GI il 10-02-2012 11:32
Illuminazione1

Rimandando all'approfondimento sulla scelta delle piante più adatte, ecco alcune nozioni di illuminotecnica utili per la progettazione di giardini che non vogliono nascondersi nelle ore notturne.

 

 

 

 

 

Quando la scienza incontra la natura

L'illuminotecnica, o scienza dedicata all’illuminazione, non la pensa così. Incarnata nella figura del light designer, essa si preoccupa di progettare l'illuminazione di spazi e ambienti sia interni che esterni equilibrando luce naturale e artificiale.

Al pari della scelta di piante, arbusti e fiori anche un corretto progetto d'illuminazione può infatti conferire stile e personalità allo spazio verde di cui disponiamo, piccolo o grande che sia. Trascurare quest'aspetto potrebbe significare sminuire il valore estetico ed emotivo che siamo riusciti a creare abbinando armoniosamente spazi pieni quali alberi, arbusti, cespugli e fiori e spazi vuoti ovvero tappeti erbosi, vialetti o intervalli tra una massa vegetale e l'altra.

 

Luce, attenzione a sottovalutarla

L'ottanta per cento delle impressioni sensoriali percepite dal nostro cervello, è di natura ottica; il vettore di questa impressionante quantità di informazioni è la luce.

In una piccola frazione dello spettro luminoso che si colloca tra due valori definiti dal limite dell'ultravioletto e da quello dell'infrarosso, si concentra la totalità della quota di energia luminosa indispensabile alla vita di tutta la biosfera.

In essa sono racchiuse le radiazioni che l'occhio umano è in grado di ricevere, selezionare e strutturare in segnali nervosi, da inviare alla corteccia cerebrale per essere tradotti nella percezione visiva; in questo stesso spazio l'intero mondo vegetale vive e si riproduce.

 

Illuminare o fare luce?

Per rispondere agli interrogativi più classici abbiamo chiesto aiuto a un esperto del settore.

Fare luce nel giardino non significa illuminare bene il nostro spazio verde – chiarisce da subito Andrea Meini, illuminotecnico di Idealight - una buona illuminazione è in grado di ottimizzare, valorizzare e personalizzare qualsiasi tipo di area verde, grande o piccola che sia.

Ottimizzare – prosegue - significa evitare sprechi energetici riducendo nello stesso tempo i consumi, evitando spazi monotoni e poco dinamici e offrendo, infine, un prezioso effetto di gradevole accoglienza.

Progettare la luce non vuol dire creare qualcosa di particolare o di speciale, ma ottenere il massimo con il minimo sforzo da qualsiasi spazio.

 

 

 (prosegue su "Sotto i riflettori", di Michela Lugli, con la collaborazione di Andrea Meini, illuminotecnico, Giardinaggio n.1-2, 2012)

 

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA