Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
piante da appartamento
Gi
L'innaffiatura: le piante da appartamento
Inviato da Redazione GI il 06-02-2017 15:11
Annaffiatoio

La corretta innaffiatura per le piante d’appartamento è fondamentale, e bisogna tenere conto della temperatura che abbiamo in casa e della luce a nostra disposizione, ecco alcuni preziosi consigli.

Piante in casa: un mese difficile
• Per mantenere le più comuni piante d'appartamento, è fondamentale una buona umidità atmosferica, ottenibile tramite nebulizzazioni del fogliame con acqua a temperatura ambiente e l'uso di umidificatori in casa.

• Cercate di mantenere una temperatura costante attorno ai 15-18 °C, senza correnti d'aria fredda. Arieggiate i locali, tenendo le piante lontano dalle finestre.

• Se la temperatura fosse più elevata, bisogna aumentare l’apporto d’acqua con le innaffiature per compensare l’evaporazione dei vegetali.

• Gennaio è uno dei mesi meno luminosi: potete fornire una luce supplementare tramite una lampada per vegetali, reperibile nei garden center e negozi di fai-da-te, da spegnere a fine febbraio. Girate spesso i vasi per evitare che le piante comincino a ‘filare’.

• Cominciate a concimare: metà dose di un prodotto liquido, a partire da metà febbraio, quando la vegetazione inizia a percepire l’allungamento della giornata.

• Rinnovate il terriccio superficiale o rinvasate, entro metà marzo.

Quanto innaffiare?
• Le piante d'appartamento vanno regolarmente innaffiate e vaporizzate, stando però attenti ai ristagni di umidità e ai marciumi radicali favoriti dalle basse temperature.
• Le piante del terrazzo che sono state riparate sul pianerottolo, in soffitta o in cantina vanno bagnate: con parsimonia in locali freddi, più generosamente nel caso di temperature superiori a 10 °C.
• Fondamentale innaffiare con acqua lasciata riposare per un'intera giornata all'interno della serra: è importante che il liquido assuma la medesima temperatura dell'ambiente, per evitare shock termici alle piante.

 

Piante per stanze poco luminose
• anturio - belle foglie verdi, spate rosse o rosa
• aspidistra grande fogliame verde o variegato; ama il fresco
• chamaedorea - palmetta da interni per ambienti con luce media
• ficus - la specie Ficus elastica resiste in poca luce
• filodendro - richiede molta umidità atmosferica
• pothos - rampicante o ricadente indistruttibile
• sansevieria - succulenta dalle foglie carnose, per luce media
• schefflera - in scarsità di luce solo se non variegata
• spatifillo - ama l'umidità e l'ambiente poco riscaldato

 

Ecco il nostro video tutorial sull'irrigazione delle piante d'appartamento:

CRESCIAMO INSIEME