Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
calendario lunare
Gi
Calendario lunare di febbraio
Inviato da Redazione GI il 18-01-2012 17:17
Forsizia

 ...febbraio è il mese ideale per progettare le aiuole e le bordure che riempiranno il giardino di ricchezza e colore. Appena il clima si fa più mite, inoltre, ricominciano tutte le attività, in particolare le semine e i trapianti che custodiscono lo spettacolo primaverile.

 

 Il cielo del mese

• Il plenilunio si avrà il giorno 7, poi inizierà la fase calante fino al 20 e il giorno 21 si avrà Luna nuova.

• In febbraio si festeggia il Carnevale, che ha i suoi giorni culminanti dal Giovedì grasso (quest'anno il 16 febbraio) al Martedì grasso (il 21) che è l'ultimo giorno di carnevale, appunto, in cui si può mangiare "di grasso", seguito dalla Quaresima che inizia con il Mercoledì delle ceneri. Il Carnevale affonda le sue radici nell'antichità (dalle feste dionisiache greche ai saturnali romani) e rappresentava un momento in cui, temporaneamente, si sovvertiva l'ordine sociale e si rompevano le regole per lasciar posto a scherzi, feste, giochi. Ancora oggi è caratterizzato dall'uso di maschere, dalle parate in costume e da un clima di scherzi.

 

La pianta di febbraio

• Arbusto caducifoglio dalla favolosa fioritura dorata, la forsizia (Forsythia x intermedia) illumina il mese di febbraio. I fiorellini sono innumerevoli e sbocciano sui rami ancora nudi. Si coltiva in giardino e in vasi medio-grandi come esemplare singolo o in gruppi per formare macchie di colore. Si abbina bene al cotogno giapponese, che fiorisce nello stesso periodo.

 

Il diario della luna

• In giardino: in luna calante si effettua la concimazione organica di base nel giardino; si fornisce concime a lenta cessione alle rose; si mettono a dimora i bulbi a fioritura estiva; si piantano gli arbusti rampicanti. In fase crescente si piantano o si dividono le erbacee perenni; si continuano a seminare le annuali in serra; si continuano i trapianti di alberi e arbusti in piena terra.

Nell’orto e nel frutteto: nell’orto, in luna calante è opportuno accorciare i rami delle aromatiche arbustive, come alloro, rosmarino e salvia; si vanga il terreno e si concima; si seminano al riparo sedani e ortaggi da foglia e all’aperto bietole, cipolle, spinaci, valerianella, lattughe; si imbianchisce il radicchio. In luna crescente, si seminano al riparo le aromatiche e all’aperto carote, ravanelli, piselli. Nel frutteto, in luna calante si potano gli alberi da frutto e gli arbusti dai piccoli frutti; si spazzolano i tronchi per ripulirli dalle uova e larve di parassiti; in luna crescente si continua a mettere a dimora i fruttiferi; si effettuano i trattamenti preventivi a base di rame.

In casa e sul balcone: in fase calante, si controlla lo stato di salute delle piante ricoverate in serra; si eliminano le talee messe a dimora lo scorso autunno che mostrano segni di malattia; si ripuliscono dai rametti secchi i gerani ricoverati in serra. In luna crescente, si continuano in terrazzo i trapianti di alberelli e arbusti.

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA