Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
coltivare l'orto
Gi
Prodotti Bio. Li abbiamo tutti?
Inviato da Redazione GI il 16-01-2012 18:36
Melo

 

Approfittate del periodo di calma invernale per controllare l'armadietto dei fitofarmaci bio, acquistando ciò che manca e magari prendendo informazioni sulle possibilità di acquisto di predatori naturali, reperibili anche sul web presso aziende specializzate in supporti per l'agricoltura biologica.

 

Piretro naturale: si tratta di sostanze estratte dai fiori di piretro, un tipo di margherita che contiene dei principi attivi molto efficaci per la lotta agli afidi, lepidotteri, tingidi ecc.

Olio minerale raffinato: è un prodotto liquido emulsionabile che svolge una difesa utile contro le uova e le forme adulte di insetti; spesso viene usato durante il periodo invernale ma, grazie alla sua ridotta fitotossicità può essere impiegato anche in primavera-estate, se il clima non è troppo caldo. Efficace contro cocciniglie, afidi, tignole, mosche della frutta, iceria ecc.

Zolfo puro micronizzato: ben noto a chi si occupa di agricoltura bio, questa sostanza trova impiego per il controllo dell’oidio dei fruttiferi e della vite, e il contenimento di altre malattie di origine fungina (ticchiolatura, ruggine, corineo) e di alcune specie di acari.

Solfato di rame: ha forti capacità di difesa contro le malattie crittogamiche come ticchiolatura, bolla, monilia, corineo, cancro dei rametti, mal secco e allupatura degli agrumi, malattie dell’olivo come l’occhio di pavone.

Poltiglia bordolese: sempre a base di rame, è un antico ed efficace sistema di cura delle malattie fungine (peronospora, bolla, sclerotinia, cancri, ticchiolatura...)

Predatori naturali: in alcuni casi è possibile effettuare la lotta utilizzando insetti che sono a loro volta parassiti dei parassiti, e che possono dunque limitare drasticamente e bloccare la diffusione del problema. La mosca dell’olivo, per esempio, si combatte con un entomofago, Eupelmus urozonus, e altri insetti affini; la cocciniglia degli agrumi è combattuta da un suo parassita, Rodholia cardinalis; le coccinelle, i neurotteri e i rincoti sono altri tipi di insetti utilizzati oggi nella lotta biologica, con risultati soddisfacenti. 


Per conoscere la tecnica di preparazione e applicazione si veda il video tutorial:

 

(prosegue su “Il frutteto bio per il nuovo anno” di L.Lombroso, n.1-2, 2012)

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA