Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
calendario lunare
Gi
Calendario lunare di gennaio
Inviato da Redazione GI il 12-01-2012 20:16
Bucaneve

...se il giardino si ricopre di neve, godetevi lo spettacolo e pensate che la terra e le piante si avvantaggiano della sua presenza. Scuotetela con delicatezza solo dalle strutture e dalle chiome dei sempreverdi con rami sensibili al carico del suo peso.

 

Il cielo del mese

 

• L'anno si apre con Luna crescente, che sarà piena la notte del 9, poi inizierà la fase calante fino al 23 quando si verificherà il novilunio.

 

• Il 6 gennaio si celebra l'Epifania, che segna la conclusione delle festività natalizie. Letteralmente significa "manifestazione" e nella tradizione cristiana indica la 'rivelazione' di Gesù, che mostra la sua essenza divina ai re Magi. Per i bambini, oltre che all'arrivo dei Re Magi, l'Epifania è legata all'arrivo della Befana a cavallo di una scopa. La Befana della tradizione popolare è una vecchietta vestita di stracci che, passando per il camino, porta dolci ai bambini bravi e carbone a quelli meno bravi; personaggio di origini pagane e antichissime, la figura della Befana simboleggiava la morte e il rinnovamento della natura e per questo veniva bruciata, sotto forma di ramo o fantoccio, per rinascere a vita nuova.

 

 

La pianta di gennaio

 

• Il bucaneve (Galanthus nivalis) è uno dei primi fiori ad apparire in giardino: precocissimo, sboccia già in mezzo alla neve. Da qui il nome "nivalis", mentre il nome "Galanthus" deriva dal greco 'gala', latte, e 'anthos', fiore, in riferimento al colore.Simbolo di forza, speranza e purezza, il graziosissimo bucaneve è facile da coltivare: si interrano i bulbi in autunno, a 5 cm di profondità, possibilmente sotto ad alberi caducifoglie, affinché abbaino sole in inverno e ombra d'estate.

 

 

Il diario della luna

 

• In giardino: in luna calante, escludendo i momenti di gelo, si potano rosai, arbusti e rampicanti da fiore (esclusi quelli che fioriscono presto in primavera); si lavora il terreno e si scavano le buche per i prossimi impianti di alberi, arbusti e rosai ; si prepara il terreno per la semina del nuovo prato. In fase crescente si seminano le annuali primaverili ed estive in semenzaio riscaldato; si cominciano le piantagioni se il terreno non è gelato.

 

• Nell’orto e nel frutteto: nell’orto, in luna calante si provvede alla vangatura delle parcelle; si imbianchiscono cardi e radicchi; si raccolgono i cavoli invernali; si concimano e sarchiano l'asparagiaia e la carciofaia. In luna crescente, si seminano al riparo lattughe e radicchi e all’aperto, se il clima lo permette, agli, cipolle e scalogni. Nel frutteto, in luna calante si potano gli alberi da frutto e gli arbusti dei piccoli frutti; si spazzolano i tronchi per ripulirli dalle uova e larve di parassiti; in luna crescente solo se il terreno non è gelato, si cominciano a trapiantare i primi alberi e arbusti da frutto.

 

• In casa e sul balcone: in luna calante si manda a riposo la stella di Natale, dopo la fioritura, diradando gradualmente le innaffiature, spostandola in un locale fresco e tagliando a un terzo dell’altezza; in luna crescente, se il clima non è troppo rigido, si iniziano in terrazzo i trapianti di alberi e arbusti, rose e rampicanti.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA