Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
curare il giardino
Gi
Potare gli alberi d'inverno: il momento giusto
Inviato da Redazione GI il 12-01-2012 19:48
Potatura

Quasi tutte le piante sono in riposo: è questa la stagione per effettuare le potature, con buonsenso e abilità.

 

(Per sapere tutto, ma proprio tutto, sulla potatura rimandiamo a Potatura: le venti regole fondamentali)

 

Il cuore dell’inverno, da dicembre in poi, rappresenta il periodo ideale per potare le piante sempreverdi e quelle a foglia caduca, sia gli alberi, sia gli arbusti a fioritura tardo primaverile-estiva. Si approfitta del riposo invernale per evitare che un taglio durante la fase vegetativa privi la pianta della preziosa linfa vitale: l’esemplare si indebolirebbe, anziché rafforzarsi. Soprattutto se avete numerose piante da potare, incominciate a farlo in dicembre; rimandate a febbraio, per evitare le gelate, se avete poche piante e nella vostra zona sarà ancora freddo.  


■ La potatura serve per dare alla pianta un bell’aspetto, ma anche per equilibrare lo sviluppo delle diverse parti della pianta, regolando la fioritura e la fruttificazione, e per conservare il buono stato di salute della pianta. Aseconda della specie, dell’età, della collocazione nello spazio e dello stato di salute, una pianta può avere o no bisogno di potatura, che può essere compiuta ogni anno o all’occorrenza. Esistono infatti diversi tipi di potatura. 


 ■ Presso i vivai vengono eseguite le potature d’impostazione, che servono a indirizzare la pianta nella crescita verso determinate forme. Al momento della piantagione in terra si effettua la potatura d’impianto, che serve a favorire l’attecchimento della piantina. La potatura più comune è quella di mantenimento, che ha lo scopo di riportare la pianta nella forma prescelta. Una sua variante è la potatura verde, che si svolge dopo la ripresa vegetativa per eliminare getti e polloni o per riformare le siepi.


■ È molto utile anche la potatura del secco, quando la pianta presenta parti secche o danneggiate, che possono costituire un pericolo per l’uomo. Infine, su piante vecchie è possibile effettuare una potatura di ringiovanimento, che stimoli la nuova vegetazione dopo aver eliminato i vecchi rami.  

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA