Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
gli ortaggi
Gi
Lenticchie, fagioli e mais: simboli di fortuna
Inviato da Redazione GI il 12-01-2012 19:45
Lenticchie

Ci avviciniamo al nuovo anno, che possiamo propiziare anche a partire dal nostro orto. Ecco una selezione di tre prodotti che tradizionalmente sono associati alla fortuna e alla felicità.

 

 Fra i prodotti dell’orto, le lenticchie sono considerate simbolo di benessere e fortuna, immancabili a Capodanno in tavola (si diceva che per ogni lenticchia nel piatto sarebbe arrivata prima o poi una moneta d’oro). Le più note e apprezzate sono quelle di Castelluccio di Norcia, molto piccole e particolarmente saporite grazie al fatto che la pellicina sottile che avvolge i semi quasi scompare dopo la cottura. La località umbra è nota anche come ‘il tetto dei Sibillini’ e in tarda primavera la fioritura dei campi di lenticchie nella conca dei monti è davvero spettacolare (info: www.castellucciodinorcia.it). Nell’orto di casa le lenticchie sono poco coltivate perché richiedono parecchio spazio, ma si può allevarne qualche pianta per un piccolo raccolto portafortuna,seminandola in tardo autunno oppure a fine inverno dopo i geli in un terreno concimato con materia organica. Il raccolto sarà pronto in estate; le piante si estirpano e si lasciano seccare al sole prima della sgranatura.

 

 

 Altrettanto portafortuna è il fagiolo, considerato da molte popolazioni precolombiane simbolo d’immortalità e valido talismano contro gli influssi maligni. Oggi la buona sorte augurata dal fagiolo è soprattutto quella nel campo della salute: i fagioli, molto ricchi in nutrienti essenziali, hanno il doppio delle proteine dei cereali, sono una buona fonte di vitamine (gruppo B e PP), di minerali (calcio, potassio e ferro) e contengono amido e fibra che esplicano effetti protettivi verso alcune patologie dell’apparato digerente. La coltivazione non è difficile nell’orto ma occorre non trascurare un corretto regime di irrigazione; si può partire da seme (se le temperature sono già ben tiepide) o acquistare le piantine germogliate. I fagiolini nani crescono anche in vasi profondi, in terrazzo.

 

 

 Si diceva che sette grani di mais, racchiusi in un pezzetto di tela gialla, avrebbero auspicato fortuna e distensione. Come i fagioli, anche il mais era carico di simboli positivi nelle antiche culture del Centro America, sua terra d’origine. Nell’orto il mais dolce cresce senza problemi; le pannocchie danno ottimi chicchi da aggiungere alle insalate, mentre scegliendo una varietà adatta (da ‘scoppio’) si ottengono i pop corn.

 

 

(tratto da “Un orto che porta fortuna”, di L.Lombroso, n.12, 2009)

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA