Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
piante da giardino
Gi
Piante e fiori invernali
Inviato da Redazione GI il 12-01-2012 19:32
Hamamelis_virginiana_t

Bulbose precoci, piante perenni che sfidano il gelo e arbusti che sbocciano nel gelo: ecco come avere dei preziosi regali dalla natura invernale.

 

Piantare i bulbi da inselvatichire 
• A inizio novembre, se il clima non è freddo, si possono ancora piantare nei prati e ai piedi di siepi e cespugli le bulbose adatte a inselvatichirsi: il che significa che non richiederanno più alcun intervento, provvedendo a moltiplicarsi da sole e a rigenerarsi anno dopo anno. Le bulbose a fioritura precoce sono particolarmente adatte e offrono il vantaggio di apparire in inverno, emergendo dalle foglie secche e dalla neve. 
• Poche le regole: occorre piantare il bulbo o tubero in un luogo tranquillo, in modo che possa svilupparsi in modo ottimale. Dopo la piantagione va lasciato indisturbato, evitando di eliminare il fogliame ingiallito, che gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo della pianta per l'anno successivo, favorendo la formazione, nel bulbo, dei fattori nutritivi che determinano la rinascita. Per un buon risultato occorre che il suolo sia leggero e drenato e che in inverno sia colpito dal sole, possibilmente già di prima mattina; in giardino è dunque bene scegliere le zone esposte a Sud e non ombreggiate da sempreverdi o da strutture architettoniche (muri ecc.) 
• Tra le specie più adatte: Anemone blanda, Chionodoxa, Corydalis, crochi, Eranthis, bucaneve, fritillaria, narciso e tulipano in specie botaniche, Scilla e Pushkinia, Triteleja, mughetto. Conviene piantarne una gran quantità: il costo è modesto e si hanno maggiori possibilità di successo.  


Piccole astuzie per fioriture anticipate 
• Le piante perenni da fiore precoci sbocciano anticipatamente, già a Natale o poco dopo, se sono collocate in posizione ombreggiata e coperte con una campana di vetro, da sollevare nelle ore più calde e soleggiate. Il muscari risponde bene a questo trattamento e apre le sue gentili corolle con settimane di anticipo. 
• Altre strategie per anticipare il processo di fioritura: individuare una zona molto soleggiata e protetta, per esempio ai piedi di un muro; coprire con un velo di non-tessuto quando i germogli sono in formazione; utilizzare le piccole serre in plastica per favorire le più sensibili e ripararle dalla persistente umidità che in alcuni casi fa più danni del gelo, come nel caso della Daphne mezereum, arbusto profumato noto anche come fior di stecco, che sboccia sulle nostre montagne nei luoghi soleggiati ma fa fatica vivere in Pianura Padana per la forte umidità invernale. 


Hamamelis: quel profumo che sfida il gelo 
• L'hamamelis è un arbusto dallle molte virtù,capace di sfidare il gelo di gennaio; è una pianta di medie dimensioni, raramente sopra i 4 metri e di portamento aperto e gentilmente disordinato, con fiori piccoli, giallo o arancione, profumatissimi, in gennaio-febbraio. Cresce bene in giardino e in vasi grandi (80 x 50 x 50 h cm), all’aperto tutto l’anno in tutta Italia, anche nelle zone molto fredde in inverno (dove la fioritura avverrà tra febbraio e inizio marzo). Al sole o a mezz’ombra tollera il freddo fino a –10 °C, il caldo intenso e il vento non salmastro.
• La potatura va condotta ogni anno subito dopo la fioritura, per restituire una forma alla pianta e accorciare i rami troppo espansi. Da abbinare in siepi miste con il calicanto, ma anche con il cotogno giapponese e la forsizia, che fioriscono a fine inverno. 
• Hamamelis virginiana è una specie nota e apprezzata per le sue efficaci virtù terapeutiche, grazie alla presenza nelle foglie e nella corteccia di tannino e di acido gallico che hanno proprietà decongestionanti, vasocostrittrici e astringenti. I cosmetica l’hamamelis è utilizzato per lozioni astringenti; inoltre combatte le macchie della pelle causate dall’età o dal sole, ha una azione schiarente, è rinfrescante e disarrossante, stimola la microcircolazione.  


(tratto da “Facciamo fiorire l’inverno”, di L.Lombroso, n.11, 2011)

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA