Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
progettazione giardini
People
Per creare un giardino si inizia dalla progettazione
Inviato da Simona Monterosso il 12-10-2010 13:35
Giard_3a272a53

Vi sembra presto iniziare a pensare alla primavera? E invece no, è già ora di progettare il nostro futuro giardino! Non terrorizzatevi se non avete mai creato un giardino prima, iniziando a adesso avrete tutto il tempo di rivedere e correggere l’intera progettazione.

Per prima cosa è bene pensare a che tipo di giardino vogliamo creare: avere le idee chiare su quello che vuole essere il risultato finale è indispensabile per un buon inizio e una perfetta realizzazione. Si possono creare orti, giardini rocciosi, giardini zen, aiuole fiorite, giardini all’italiana, giardini fioriti, giardini sempreverdi, giardini inglesi e molti altri ancora… non c’è limite alla fantasia!

È buona regola tenere conto del clima e del posto in cui ci si trova. Un giardino tropicale in collina, per quanto particolare, sarà di difficile realizzazione e manutenzione. Per iniziare a fare una prima selezione, quindi, bisogna partire dallo spazio a disposizione e dal clima annuale. Tenete conto dello spazio vero che intendete destinare alle piante, prevedendo già sin da ora gli spazi in cui porre l’eventuale arredo del giardino (barbecue, tavoli, ombrelloni, …).

Successivamente si potrà pensare alla collocazione delle piante o dei fiori: dalla loro disposizione dipende la maggior parte del successo del giardino. Le piante non vanno messe a caso, ma studiando la fertilità del terreno. Ogni pianta necessita di particolari condizioni del terreno e di ottimo drenaggio. Suoli neutri, alcalini o acidi possono essere modificati a partire da adesso. Altro fattore importante sono le ore di luce: per trasformare il vostro giardino in orto occorrono almeno 5 ore di luce diretta al giorno; alcune piante preferiscono l’ombra, altre la luce diretta, altre ancora la mezz’ombra. Meglio informarsi prima sulle necessità della specie desiderata. Alberi e arbusti nelle vicinanze con la loro ombra possono coprire i fiori dalla luce e sottrarre loro nutrimento.

Se non possedete un impianto di irrigazione, cercate di avere una fontana o un collegamento d’acqua nei pressi. Per quanto siate attivi ed energici, fare avanti e indietro coi secchi stanca in fretta.

Oltre a questo, pensate anche quanto tempo avete a disposizione per curare il vostro giardino. Non fate buoni propositi, cercate di capire veramente quanto potete stare in giardino. Esattamente come ogni altro essere vivente, anche le piante hanno bisogno di cure amorevoli. Le piante annuali devono essere ripiantate ogni anno, ma danno la possibilità di avere giardini sempre nuovi. Le piante perenni, invece, hanno bisogno di meno cure, si riproducono da sole l’anno successivo, ma possono annoiarvi.

Una volta creato il vostro giardino potrete cominciare a ordinare semi e piante su internet o dal vostro fornitore di fiducia, e dedicarvi alle decorazioni del giardino con casette e fontane per gli uccellini, sassi luminescenti, e tutto quello che desiderate.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA