Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
curare il giardino
Gi
Scegliere le piante per il giardino roccioso
Inviato da Redazione GI il 18-05-2010 12:44
Echeveria

Nella roccaglia, in un angolo di ciottoli, nei sentieri di ghiaia, le piantine di Echeveria rappresentano una scelta vincente. Questa piccola succulenta molto bella (ma poco resistente al freddo, soprattutto se umido) sembra nascere spontaneamente in mezzo alle pietre: le foglie carnose sono disposte a rosetta e si adornano di alti fusti con fiorellini arancioni.

Consigli per il giardino roccioso

• Le rocce vanno accordate alle piante che volete coltivarvi: un grande masso andrà posizionato vicino a una pianta che diventerà alta, mentre le rocce più piccole staranno accanto a varietà basse, striscianti o prostrate. Dopo qualche anno, la roccaglia sarà indistinguibile da ciò che si vede in natura.

• Alcune specie indicate per la roccaglia sono: Alyssum (perenne che forma un fitto tappeto con fiorellini gialli); campanule (le più basse per roccaglie piccole, le più alte per i dislivelli maggiori); Erica (un classico per i giardini rocciosi di montagna e laddove il terreno sia naturalmente acido); Mesembrianthemum (formano cespuglietti compatti con vistosi fiori a margherita); Echeveria (imbattibile tra i sassi, anche per rocciosi in vaso); Potentilla (robusto arbusto a fiore giallo o bianco); Saponaria (erbacea perenne dalla bella fioritura rosa); Verbena (annuale facilissima e di lunga fioritura).

• Le piante da roccaglia amano il sole, ma anche se avete a disposizione solo un luogo ombreggiato esistono specie appropriate: felci (Asplenium rutamuraria e A. trichomanes), perenni precoci (se l'ombra è data dalle chiome di alberi decidui, queste fioriscono prima della comparsa delle foglie), le robuste campanule per rivestire i lati in ombra dei muretti.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA