Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
progettazione giardini
People
Progettazione giardini: una villa di campagna
Inviato da Caterina La Grotteria il 11-05-2010 12:29
Apertura villa_campagna

Una vecchia villa di campagna viene recuperata e il suo parco riportato alle originali funzioni: orto, per il fabbisogno della famiglia, prati con i pascoli per gli animali allevati e frutteto, dove si producono ancora oggi i frutti antichi un tempo coltivati dai primi proprietari della villa.

La proprietà è circondata da imponenti alberature che si connettono alla vegetazione del viale e da siepi composte da diverse essenze, in grado di ridurre il rigore dettato dai vecchi tigli.

I due grandi prati destinati al pascolo, dove sfalci di prato con motivi labirintici si alternano a spazi per piccoli mammiferi erbivori, sono spesso sede di attività artistiche.

Basse siepi formate da antichi rosai come R. banksiae e R. gallica definiscono i confini a est e a ovest del frutteto e dell’orto. A differenza del viale carrabile, pavimentato con calcestruzzo architettonico in grado di simulare perfettamente l’effetto della ghiaia, la pavimentazione da giardino degli altri due spazi è più naturale, bordata da piccoli mattoni di terracotta per riprendere la facciata della villa e i marciapiedi esterni. L’orto è una consociazione di fiori e verdure perfettamente alternati secondo i principi dell’agricoltura biodinamica e abbinati secondo i migliori accostamenti cromatici. Macchie di tageti contrastano le coriacee foglie della borragine che con il blu dei fiori armonizza stami e pistilli con le bianche sfere delle cipolle e dell’aglio viola, lasciate liberamente fiorire.

Combinazioni di assenzio, calendula, angelica e camomilla profumano l’aria e colorano le verdi aiuole dell’orto ricche di insalata ed erbette, molto frequentate dal curioso gatto che si rilassa sfregando il dorso sulle essenze più aromatiche, mentre il suo padrone estirpa le veloci infestanti che prendono il sopravvento.

A cura di Suingiardino di Nicolò Scacchi e Veronica Buratto

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA