Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
calendario lunare
People
Aprile, le piante da giardino fioriscono e nell’orto si semina e si raccoglie
Inviato da Caterina La Grotteria il 31-03-2010 14:08
Apertura_2

Alberi e arbusti

• Gli alberi sono in fiore. Non effettuate nessun trattamento con fitofarmaci tradizionali né con quelli biologici.

• Gli alberi giovani piantati lo scorso autunno vanno controllati soprattutto per verificarne la stabilità; se il cima è caldo e asciutto, innaffiateli copiosamente.

• A metà del mese effettuate un taglio di riordino sulle specie da siepe e arbusti sempreverdi.

•La potatura dovrà essere severa per le piante sempreverdi ancora giovani.

• Effettuate la concimazione di alberi, arbusti e cespugli.

• Se volete una bordura alta e protettiva pensate al bambù: Phyllostachys nigra e Pleioblastus fortunei sono due scelte eccellenti e a bassa manutenzione.

Aiuole e bordure

• Provvedete a piantare le nuove perenni, ricordatevi che sono molto sensibili.

• Non trascurate di fornire acqua alle piante in aiuola e soprattutto alle bulbose in piena fioritura.

• Con l’avanzare del clima mite e umido si fanno vedere lumache e chiocciole, che creano seri danni al fogliame giovane. Disponete delle trappole con birra nelle vicinanze per eliminarle senza usare prodotti chimici.

• Piantate le bulbose estive in pieno sole e ricordatevi che le vedrete in fiore in luglio e agosto.

Rose e fiori

• Verso fine mese controllate i rosai che si sono già sviluppati e sono quasi sul punto di fiorire. Tagliate i rametti apicali vistosamente deboli per ottenere getti laterali più forti e con fiori più grossi.

• Se volete un rosaio per creare una siepe a lungo fiorita rivolgetevi alle varietà chiamate ‘paesaggistiche’, adatte a coprire la base di arbusti più grandi. La gamma ‘Farniente’ ha un’ eccezionale rifiorenza e resistenza alle malattie; la potatura annuale non è necessaria, è sufficiente una pulizia a fine inverno e una potatura più severa ogni due-tre anni.

Giardino naturale

• L’escallonia, una pianta perfetta per siepi decorative al sole, cresce bene anche in grandi vasi. Il suo vantaggio? Davvero poco sensibile alle malattie.

• Sia in giardino che nell’orto utilizzate i prodotti biologici a base di Bacillus thuringiensis per lottare contro diversi tipi di parassiti quali nottue, cavolaia, tignole.

• Nei vasi e nelle piccole aiuole possono essere efficaci le trappole adesive: il loro colore giallo intenso attira gli insetti quali afidi, ragnetto rosso, mosca bianca e insetti terricoli.

Tappeto erboso

• Il periodo è perfetto per seminare nuovi prati, se il terreno era stato ben ripulito.

• Cominciate a tosare il manto erboso gradualmente più basso, una volta alla settimana, per intensificare verso la fine del mese.

• Concimate con preparati specifici per prato, utilizzando quelli che contengono antimuschio, se avete notato il problema.

• Dopo ogni concimazione, da effettuare su un terreno inumidito, innaffiate generosamente per almeno mezz’ora, allo scopo di favorire l’assorbimento delle sostante nutritive.

Laghetto

•In terrazzo potete collocare un laghetto in miniatura con ninfee nane; per un equilibrio corretto della qualità dell’acqua è importante che vi sia una piccola pompa sommersa con filtro.

• Dove ci sono alghe, piante e pesci, in questo periodo può essere utile effettuare un trattamento con un prodotto bio.

• Arricchite i bordi del laghetto con piante quali Acorus, Scirpus, Zephyrantes e Butomus: ideali per creare un effetto molto naturale con fogliame decorativo e fiori.

Nell’orto

• Seminate gli ortaggi estivi: carote, bietole da foglia e da costa, lattughe.

• Trapiantate i bulbi di cipolla: rispetto al seme, questa pratica consente di anticipare sensibilmente il ciclo produttivo. Interrate i bulbi di un paio di cm alle distanze opportune.

• Trapiantate le plantule di fagioli e fagiolini disponendo subito un opportuno sistema di sostegni.

• Verso fine mese trapiantate o seminate i meloni.

• Trovate un posto per seminare la rucola selvatica, il cui sapore intenso e pungente porta una nota speciale alle insalate. Anche al Nord è perenne e rivegeta prontamente praticamente tutto l’anno.

• Ripulite l’angolo delle aromatiche e piantate una nuova collezione di specie utili in cucina. Provate la pimpinella, ottima per insaporire il pane, e la borragine i cui fiori azzurri si utilizzano anche nelle insalate.

Nel frutteto

• Non fate trattamenti sulle piante fiorite ma osservatele bene per capire gli esiti delle potature già effettuate. Una pianta ben potata presenta una fioritura omogenea e ben distribuita.

• I fichi sono un’ottima scelta per chi non ama potare e vuole un frutteto poco impegnativo. La varietà Dottato produce frutti squisiti a fine estate, mentre il Fiorone bianco comincia a dare frutti a fine giugno-inizio luglio.

• La pesca saturnina piatta sembra essere eccellente per i piccoli giardini e ha una buona resistenza al gelo; piantatela adesso in pieno sole.

Piante in casa

• Effettuate il rinvaso di tutte le piante d’appartamento che ne hanno bisogno. Se non volete vasi più grandi, svasatele, riducete le radici e ripiantatele subito in ottimo terriccio apposito per piante verdi.

• Cominciate a concimare ogni 10 giorni; è il periodo in cui le specie da interno hanno bisogno di molto nutrimento.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE