Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
calendario lunare
Gi
Calendario lunare di ottobre: orto e giardino
Inviato da Redazione GI il 26-09-2011 12:42
Ginkgo_ridimensionare

Il cielo del mese

• La luna nuova è nella notte del 12 ottobre. Inoltre va ricordato che la prima settimana è il momento migliore per osservare, al mattino, il pianeta Mercurio. Prima del sorgere del sole lo si può osservare sull’orizzonte orientale. Nella seconda parte del mese questo pianeta si riavvicina rapidamente all’orizzonte fino a tornare inosservabile.

• Il 29 ottobre invece si verificherà l'opposizione del pianeta Giove rispetto al sole (ringraziamo Silvia Mangano per la segnalazione).


Le piante di ottobre

• Molte piante che presentano fogliame autunnale spettacolare, come aceri e liquidambar, non amano i terreni calcarei e offrono la loro veste più affascinante nei substrati freschi, leggermente acidi e mai asciutti. Ci sono invece piante, come i maestosi Ginkgo biloba (sconsigliabili nei piccoli spazi), le robinie, l’amelanchier e l’amamelide, che si colorano di giallo intenso anche in terreno calcareo. In piccoli spazi c’è Euonymus alata, arbusto cinese dai magnifici cromatismi autunnali, poco sensibile alla natura del suolo. Le piantagioni di queste specie vanno effettuate con luna crescente.


Il diario della luna


• In giardino: in luna calante potate gli arbusti ormai sfioriti, gli alberi e i rosai esauriti. Sui rosai rifiorenti evitate di praticare tagli troppo severi. Effettuate all’inizio del mese l’ultimo taglio sulle siepi di sempreverdi. Migliorate il terreno e preparate le buche per i nuovi rosai, gli arbusti, gli alberi e le perenni; attendete almeno una settimana prima di collocare la pianta.


Nell’orto e nel frutteto: in luna calante estirpate ed eliminate le colture estive giunte a fine ciclo vegetativo. Lavorate le aiuole libere, vangando a una profondità di 20-30 cm, per consentire alle piogge e ai geli invernali di disgregare le zolle, rendendole friabili e pronte per le lavorazioni primaverili. Incorporate il letame nelle parcelle destinate alle prossime semine. In luna crescente potete riprodurre per divisione dei cespi le erbe aromatiche perenni, come lavanda, rosmarino, erba cipollina, timo, origano e salvia. Sempre con luna crescente è il momento ideale per la semina direttamente a dimora dei ravanelli.


• In casa e in balcone: in luna calante preparate le piante a trascorrere l'inverno in serra o in casa. Grattate la superficie, togliete le erbacce, rompete la crosta indurita dal sole e dalle innaffiature.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA