Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
curare il giardino
People
Casa e giardino in festa
Inviato da admin il 17-11-2009 20:29
Apertura 2

Sono le piante e il mondo naturale a fornire gli spunti migliori per abbellire la casa, il giardino e il terrazzo, e per creare decorazioni che si trasformano facilmente in doni graditi. Sono tanti i fiori disponibili in questo momento: se non li avete coltivati in giardino o in serra, un giro di shopping in un garden center vi permetterà di trovarli senza spendere molto.

Magie fiorite
Tra i fiori più adatti ci sono le bulbose. Gli insuperabili ibridatori olandesi hanno creato molte varietà a fioritura precoce: giacinti, narcisi, ma anche ranuncoli fioriti e giganteschi amarilli… un mondo di corolle ideali per completare la decorazione della tavola e per rallegrare la casa.

Oltre alla famosa stella di Natale, pensate a qualche pianta diversa ma ugualmente festosa, come la gloxinia (detta anche sinningia): di origine brasiliana, ha fiori grandi e vellutati, posati su un fogliame dotato di una fitta peluria, anch'esso decorativo. Non è difficile trovare gloxinie dalle corolle rosso acceso oppure candide. Ci sono poi le orchidee, regine dell'inverno con la loro veste sontuosa.

Molte specie vengono portate a fiorire in serra in questo periodo e in casa hanno una discreta durata se vengono collocate in una stanza non troppo calda ma molto luminosa e con un buon livello di umidità atmosferica. Condizioni gradite anche ad altre piante che tradizionalmente rendono festosa la casa in inverno: azalee, solanum dalle bacche arancione, peperoncini ornamentali, camelie invernali e i tanti agrumi che si trovano facilmente in vendita (kumquat, calamondino, tangerino, limone).

 

Luce fuori e dentro
Giardino e terrazzo meritano anche un po' di fascino notturno. In questo caso, occorre scegliere i cavi con luci a led, disponibili sia con effetto di luce fredda che con quello 'caldo'; i tipi adatti per l'esterno sono molto sicuri e sono quindi ideali per decorare alberi e qualsiasi altro oggetto. E in casa? Oltre alle piante, non dimenticate i profumi: cannella, anice stellato, chiodi di garofano e altre spezie, impiegate in pot pourri, nei centrotavola e nelle ghirlande, permeano l'atmosfera domestica di un indimenticabile 'profumo di Natale'.

E la stella di Natale?
Immancabile ma… nuova. Ogni anno la classica stella di Natale rossa lascia spazio a nuove varietà 'inventate' dagli ibridatori per accontentare un pubblico sempre più attento ed esigente.Tra le novità c'è ad esempio la serie Primero, una varietà in commercio da poco tempo; si è confermata di successo perché la sua crescita è vigorosa, ma regolare e ben controllabile, il che consente ai vivaisti di ottenere piante compatte e di forma elegante; ha un'ottima ramificazione e si presenta con colori particolari, dal rosso screziato di giallo al giallo venato di rosa (serie 'Marble') al rosa confetto ('Pink'). Si fanno notare anche le nuove stelle con brattee arricciate e doppie ('Peppermint Twist') e quelle con brattee bianche ed enormi che arrivano a coprire il fogliame verde ('Freedom Early White').
Le stelle con brattee diverse dal rosso sono un po’ più delicate: attenzione alle correnti d'aria fredda quando si aprono le finestre per il cambio d'aria, e al ristagno di acqua nel sottovaso. Bisogna scegliere una posizione luminosa in un ambiente non troppo caldo e girare spesso il vaso per evitare che la pianta si pieghi verso la fonte di luce. Un sottovaso di palline d'argilla immerse in un velo d'acqua la aiuterà a mantenersi bella a lungo.

 

Decorazioni nel segno della natura
La ghirlanda è uno dei più noti simboli di festa. La sua origine è antichissima ed è carica di significati importanti. Preparate le vostre ghirlande, ma anche i centrotavola natalizi, utilizzando materiali freschi raccolti in giardino o in campagna, aggiungendo anche frutta come mele e arance, bacche di arbusti, fette di mela e di arancia essiccate nel forno aperto a bassa temperatura (intorno ai 40°C9) ed eventualmente passate con una pennellata di vernice trasparente per renderle più solide e durevoli. Non dimenticate pigne di diversa fattura, stecche di cannella e stelle di anice, foglie secche, ramoscelli legnosi.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA