Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
curare il giardino
Gi
Il gelo, che bellezza!
Inviato da Redazione GI il 27-01-2010 03:34
Fiore gelo web

Il gelo? È indispensabile…

Negli ultimi anni (con l'esclusione dell'inverno 2008-09) le temperature invernali sono state più miti, le nevicate scarse, le piogge assenti per settimane. E anche le nostre piante hanno risentito dei cambiamenti del clima. Senza le basse temperature, si sviluppano più facilmente molte forme parassitarie, si assiste a minore fioritura e a danni provocati da squilibri: se il clima è mite in dicembre-gennaio, alberi e arbusti vanno in fase vegetativa) per essere poi colpiti magari da gelate tardive. In qualche caso la prolungata siccità invernale rende le piante meno robuste nella successiva stagione primaverile. E allora, meglio inverni nevosi e piovosi: così l'acqua penetrerà nel suolo fino alle falde impoverite e il gelo eliminerà i parassiti, decimando uova, larve quiescenti e spore fungine.

...ed è anche splendido

Saper accettare i ritmi naturali dell’inverno può offrire piaceri inaspettati. Come la galaverna sui rami quando, dopo una notte di nebbia, il sole si affaccia illuminando uno spettacolo straordinario. Tanti sono, poi, i piccoli gioielli che sbocciano in inverno, dalla rosa di Natale (Helloborus niger) al bucaneve, dall'hamamelis al calicanto. In più, bacche colorate (spettacolari la nandina e il piracanta) e cortecce. E magari dei bei vasi di viole, cavoli invernali, eriche e ciclamini. Una mahonia, per esempio, è ideale per il giardino invernale: il suo bel fogliame coriaceo non teme il gelo e in inverno assume sfumature bronzee. Inoltre, a partire da fine gennaio cominceranno ad aprirsi i bei fiori gialli. Altre specie adatte a rendere interessante lo spazio esterno in inverno, oltre alle conifere, sono il lauro, il bosso, l'eleagno e l'edera. I bucaneve sono creaturine davvero tenaci, capaci di resistere ai freddi intensi e di fiorire anche sotto la neve. Basta che ci sia qualche giorno un po' più mite e luminoso ed ecco apparire i loro fiorellini bianchi. Se volete piantarli in giardino dovrete aspettare il prossimo settembre; sono bulbose che apprezzano una piantagione precoce, non oltre la fine dell'estate. Il freddo è indispensabile per alcune specie originarie di aree naturali caratterizzate da sensibile escursione termica tra inverno ed estate, come i tulipani e altre bulbose a fioritura primaverile (narciso e giacinto) tanto che le bulbose 'forzate', quelle che germogliano e fioriscono anche in casa a partire da novembre-dicembre, vengono sottoposte a un trattamento refrigerante per ingannare il bulbo inducendo la percezione di un 'inverno artificiale'.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE