Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
calendario lunare
Gi
Calendario lunare di maggio: la luna nell'orto e nel giardino...
Inviato da Redazione GI il 02-05-2011 19:28
Peonie

Il cielo del mese
La luna nuova è nella notte del 3 maggio, il plenilunio si verifica la notte del 17 maggio. La luna si trova al perigeo (distanza minima dalla Terra) a metà mese, il 15, mentre raggiunge l'apogeo il 27. Le giornate continuano ad allungarsi: la luce diurna aumenta di 59 minuti.

Quello delle rose è un mese tutto al femminile: l’8 maggio è la festa della mamma, una ricorrenza molto antica, diffusa in tutto il mondo, legata al culto della maternità e della fertilità, che celebrava anche la rinascita della primavera dopo l’inverno, l’abbondanza e la prosperità della campagna.

La pianta di maggio
La peonia contende alla rosa il titolo di regina di bellezza del mese di maggio. È originaria della Cina, dove gli antichi imperatori pagavano una fortuna a chiunque presentasse una nuova varietà e dove si tiene un festival (a Luoyang) che richiama ogni anno decine di migliaia di visitatori. Coltivare le peonie è facile; scegliete quelle erbacee per le bordure e quelle arboree, spesso rare e splendide, longeve, per avere fiori di dimensione enorme.

Il diario della luna

In giardino

In fase calante si potano gli arbusti a fioritura primaverile quando sono sfioriti; si eliminano le piante stagionali che hanno terminato il loro ciclo; si sarchiano e diserbano le aiuole; si rigenera il prato impoverito; si eliminano i succhioni delle rose. In luna crescente è ancora tempo di piantare alberi, arbusti e fiori estivi; si seminano le piante autunnali e le biennali, si preparano le aiuole di annuali estive e si trapiantano le perenni comprate in vaso.


Nell’orto e nel frutteto

In luna calante si seminano bietole, lattughe, radicchi, spinaci estivi e, in semenzaio, i primi ortaggi autunnoinvernali (cavoli, porri, indivie, sedano); a fine mese si effettua la sfemminellatura sui pomodori; si cimano meloni e angurie. Nel frutteto, si tolgono i frutticini sugli alberi appena piantati; si pota l’ulivo, si spollona il kiwi. In luna crescente si seminano le carote tardo-estive, le zucche, e poi angurie e meloni, cetrioli, fagioli, ravanelli, cardi, zucchine e si trapiantano gli ortaggi estivi: pomodori, melanzane, sedani, fagiolini, angurie, cetrioli, peperoni, pomodori.


In casa e in balcone

In luna calante gerani e altre piante in vaso devono essere portate all'aperto, evitando di porle subito in pieno sole; si vaporizza il fogliame delle piante d'appartamento che rimangono in casa. In luna crescente si invasano le orchidee, si dividono le dalie e si mettono a dimora le talee; si rinvasano le palme in un contenitore più grande utilizzando un substrato per piante verdi; in terrazzo, si piantano fiori resistenti al caldo, come lantana, portulacca, gazania e semprevivi.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA