Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
salute
Gi
Rimedi naturali: coltiviamo le erbe del benessere
Inviato da Redazione GI il 21-02-2017 15:30
Schermata_2011-03-31_a_12.44.22

L’eroe Achille usò i suoi poteri per guarire le ferite dei compagni di battaglia, secondo un’antica leggenda. Da coltivare anche come pianta decorativa, in pieno sole, per la bella fioritura. La tisana di achillea è efficace per digerire meglio.

Achillea millefoglie

L’eroe Achille usò i suoi poteri per guarire le ferite dei compagni di battaglia, secondo un’antica leggenda. Da coltivare anche come pianta decorativa, in pieno sole, per la bella fioritura. La tisana di achillea è efficace per digerire meglio.

Melissa officinale

Potentissima erba che agisce sia sul fisico (battericida e digestiva) sia sull’umore, combattendo la malinconia e favorendo il sonno. Chiamata anche cedronella, va coltivata al sole; non è consigliabile partire dal seme. Ottima anche in vaso.

Menta crispa e menta glaciale

A differenza della comune mentuccia, queste due varietà hanno un aspetto estetico molto interessante e un profumo di intensità incredibile. Per zone fresche e ombreggiate, in terreno mai arido. Rinascono ogni anno dalla base del cespo.

Borragine

Piantina dall’aspetto disordinato, ma con la capacità di produrre una grande quantità di fiorellini blu elettrico, commestibili: ottimo ingrediente per insalatine e omelette. Si dissemina da sola anche nel terreno povero e non chiede cure, ma se la innaffiate un poco, la produzione di fiori è continua per tutta l’estate.

Santoreggia

Pianta dal fogliame intensamente profumato; il suo nome botanico Satureja montana chiarisce le sue preferenze per le zone di collina e montagna, ma la potete coltivare anche in pianura purché in posizione non troppo calda e soggetta a vento asciutto. Molto usata in erboristeria, è una squisitezza se tritata per insaporire formaggi teneri.

Rosmarino

Banale? Allora non avete sperimentato il potenziale decorativo delle specie prostrate o ricadenti, capaci di crescere alla sommità di muretti e scarpate; oppure il ‘Farinole’, varietà stranissima con foglie arricciate dall’aroma ineguagliabile.

Erba cedrina

Lippia citriodora è un piccolo arbusto le cui foglie emanano un intenso odore di limone. È usata come rimedio erboristico e per la preparazione di liquori digestivi. Al Nord è meglio coltivarla in vaso per poterlo proteggere in serra d’inverno.