Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
curare il giardino
Gi
Piante da giardino, piante da terrazzo: il bambù, irrigazione e potatura
Inviato da Redazione GI il 02-03-2011 17:01
Immagine_2

Dopo averli piantati o trapiantati (operazioni per le quali rimandiamo a Piante da giardino, piante da terrazzo: il bambù, da piantare a Marzo! ) i bambù richiedono solo alcune accortezze, vediamole insieme:

 

Irrigazione e concimazione

Tutti i bambù sono grandi consumatori di nutrimento e di acqua e richiedono quindi, soprattutto nelle loro fasi giovanili, un programma di concimazione e irrigazione, senza eccessi: in terreno fradicio i rizomi marciscono rapidamente. Il nutrimento dovrà essere ricco di azoto in primavera e in seguito più bilanciato; la somministrazione di concime va iniziata non appena si notano i segni della ripresa primaverile. I bambù contengono una notevole percentuale di silice nei loro tessuti vegetali e hanno la capacità di riciclarla riassorbendola dalle foglie cadute, che vanno perciò lasciate come pacciamatura ai piedi delle piante.

 

La potatura

In genere la vita di ogni canna è di 10 anni e più; per mantenere ordinato un boschetto di vecchi bambù conviene provvedere a togliere quelle più vecchie che sbiadiscono dopo il 5°- 6° anno di vita, perdendo la loro bellezza. Utile ringiovanire ogni anno il cespo, togliendo il 20-30% di steli, recisi all’altezza del suolo. La rimozione delle foglie nella parte più bassa di ogni canna aiuta a rivelarne la bellezza, soprattutto nelle varietà colorate o striate.

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA