Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
news
Gi
Fedeltà e compagnia? Nessuno come i bassotti
Inviato da Redazione GI il 24-11-2017 15:09
Bassotto1_21e9de4b

Il bassotto tedesco è una razza canina dalla forma curiosa e caratteristica: l’altezza è proporzionalmente inferiore alla lunghezza dell’animale. Essendo un cane dalle dimensioni contenute e dall’aspetto particolare, è amatissimo dai bambini.

Il nome originale della razza è in tedesco, Dachshund, termine che deriva dall’unione delle parole “Dach”, tasso, e “Hund”, cane. La forma piccola e affusolata li rendeva in passato i cani prediletti per la caccia o nella pratica di stanare i tassi nei boschi intorno alle corti. Per molto tempo, i bassotti sono stati simbolo della Germania in senso spregiativo: la satira politica europea adottava la figura dell’animale per far risaltare alcuni aspetti enigmatici del governo tedesco. Notoriamente, erano i cani preferiti dall’imperatore Wilhelm II e da Erwin Rommell. Nel 1972, l’associazione comune tra lo stato tedesco e l’animale ne ha fatto la mascotte ufficiale dei Giochi Olimpici Estivi ospitati a Monaco di Baviera.

La razza sembra essere di origine antichissima: recenti scoperte da parte dell’Università Americana del Cairo hanno evidenziato la presenza di resti mummificati di cani simili ai bassotti, inoltre cani dall’aspetto simile sono raffigurati in incisioni. Sarebbe dunque una forma ancestrale di cane da compagnia per le guardie dei faraoni. I bassotti vengono classificati ufficialmente solo nel 1885, ma si tratta comunque di cani dalle radici estremamente profonde e di razza purissima, dato il numero limitato di varianti nelle caratteristiche fisiche delle diverse tipologie di bassotto. Nel Medioevo troviamo i primi riferimenti precisi riguardo al suo ruolo nella vita umana: venivano utilizzati per la caccia, ma erano anche apprezzatissimi esemplari da compagnia.
Gli esemplari più antichi erano di taglia maggiore rispetto a quelli odierni e venivano utilizzati per cacciare anche volpi e conigli e per individuare i cervi feriti, data la finezza dell’olfatto. Tutte le corti reali europee hanno notoriamente allevato bassotti, in particolare è da ricordare la forte predilezione della regina Vittoria per questa razza.

I bassotti sono perfetti cani da compagnia: incredibilmente devoti e rispettosi del padrone, docili ed affettuosi, sono perfetti per l’ambiente familiare in cui si integrano rapidamente, stringendo un fortissimo legame con ogni membro. Sono cani davvero comunicativi, vivaci ed intelligenti, che amano giocare e a volte anche cacciare e nuotare. La vivacità del cane può venire meno in modo anche marcato con la vecchiaia o la malattia.

Con gli altri cani, i bassotti sono socievoli e tranquilli, ma l’attaccamento al padrone li rende anche fieri e sospettosi. Possono sentirsi minacciati e reagire in presenza di altri cani, se vivaci: sta al padrone agire da mediatore per evitare comportamenti indesiderati.

 

I bassotti potrebbero essere addestrati come cani da caccia, ma di fatto sono perfetti cani da appartamento, dato che amano molto il contatto con le persone. 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA