Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Itinerari Verdi
Gi
La magnificenza della Reggia di Caserta
Inviato da Redazione GI il 24-11-2017 14:51
Caserta_1_6adbca8a

Nell’entroterra campano, a Caserta, nell’area che fu scelta strategicamente dai Sovrani del Regno delle Due Sicilie per erigere un monumento alla magnificenza e alla bellezza dei propri possedimenti e farne la residenza di corte nel 1753. La Reggia di Caserta è un edificio da imponenza unita a fascino senza eguali: architetto dell’edificio e del pressoché infinito parco che la circonda fu Luigi Vanvitelli, celebre personalità che diresse i lavori fino alla propria morte, lasciando in eredità il compimento di questi al figlio. La Reggia di Caserta è dal 1997 Patrimonio dell’Umanità: la capacità dell’uomo di sfruttare l’ambiente naturale per creare giardini spettacolari che sanno far risuonare le corde interiori dei nostri sentimenti più ricchi; la sorpresa si alterna all’esaltazione e sullo sfondo permane la pace e la serenità del verde come rifugio magico.

Il giardino barocco rinascimentale è interamente attraversato da un ampio viale centrale che divide un esteso parterre. I sentieri laterali conducono la vista verso scorci di suggestivi boschetti di tigli. La via principale si apre in una rotonda dominata dalla fontana Margherita che segna la metà dell’area, la quale prosegue in un palcoscenico abitato da vasche e altrettante fontane decorate con grandi gruppi scultorei mitologici. Si tratta della cosiddetta “via d’acqua”, che parte dalla realizzazione dello splendido Acquedotto Carolino e si sviluppa capillarmente nel giardino, intervallandosi nelle fontane adorne di stat