Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
il frutto
People
Frutta secca...per tutto l’anno! – La mandorla
Inviato da Sara il 24-11-2017 11:40
Almonds-2771295_1280_d46389ac

Scopriamo in dettaglio alcuni dei tesori naturali che non per niente consumiamo tradizionalmente durante i mesi invernali, quando le temperature si fanno più rigide e per mantenerci forti e in salute necessitiamo di una carica in più.

Oggi è protagonista un'altra golosità in guscio: le mandorle, ovvero il seme commestibile del mandorlo che possiamo consumare fresco in primavera e secco durante il resto dell'anno. La Sicilia vanta un ruolo di tutto rispetto nella loro coltivazione: anche se negli ultimi anni la produzione è andata progressivamente riducendosi, ad Agrigento ancora oggi si tiene la Sagra del Mandorlo in Fiore, occasione imperdibile per chi ama questi frutti e può riscoprirli all'interno della tradizione pasticcera e folcloristica siciliana.

Quando si parla di mandorle, è doverosa una premessa: esistono mandorle dolci commestibili, largamente utilizzate in cucina nei modi più disparati e gustosi, e mandorle amare, il cui consumo è sconsigliato a causa del contenuto di amigdalina (sostanza precursore dell'acido cianidrico e tossica per l'organismo) nonché per il sapore davvero poco appetibile.

Approfondiamone ora la conoscenza: con un contenuto di grassi inferiore rispetto alle noci (comunque non indifferente - siamo vicini al 50%), le mandorle apportano un quantitativo di proteine davvero importante se consideriamo che sgranocchiandone una sola manciata arriviamo a coprire un ottavo del nostro fabbisogno giornaliero proteico. Moltissimi i componenti che regalano benessere al nostro organismo: l'alta percentuale di fibre aiuta il transito intestinale, i microelementi che nelle mandorle abbondano in quantità e varietà (manganese, rame, riboflavina, L-carnitina e fosforo sono alcuni di quelli più rappresentati) ne fanno un ottimo strumento di protezione per ossa, denti, tessuti epidermici (ci aiutano a mantenere la pelle elastica e giovane), sistema cardiovascolare e sistema nervoso (prevengono l'Alzheimer). Questi semi oleosi racchiudono inoltre una buona riserva di vitamina E, dall'effetto anti-aging e di protezione dagli attacchi cardiaci. Un simile elenco di vantaggi per la salute lascia scarsi dubbi: le mandorle sono gioielli nutrizionali. Il loro valore è riconosciuto anche dalla dottrina ayurvedica, secondo la quale esse regalano longevità e acutezza mentale.

Quante consumarne al giorno? La dose raccomandata è 30 grammi, equivalenti a 20 mandorle circa. 

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA