Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
gli ortaggi
People
A caccia di funghi
Inviato da Sara il 02-11-2017 13:00
Funghi_dc198364

L’alimento principe dell’autunno: sano, completo... e pure un’occasione per riscoprire i colori del sottobosco. Una piccola guida ai funghi commestibili.

 

CHE COSA SONO?

Prima di tutto: cosa sono i funghi? Possiamo definirli come vegetali parecchio atipici: sprovvisti di clorofilla e senza l’abilità di produrre da sé nutrimento, sono organismi eterotrofi, come l’uomo; si servono infatti dell’ambiente esterno per ricavare il proprio sostentamento. Decomponendo il materiale organico del terreno, svolgono un ruolo fondamentale all’interno del ciclo vitale naturale, rendendo disponibili parecchie sostanze nutritive alle piante e ai microrganismi del sottosuolo. Non è forse noto a tutti che ciò che comunemente raccogliamo e consumiamo, dunque conosciamo come “fungo”, è solo il frutto temporaneo e a noi visibile di un organismo ben diverso, formato da una fitta ed intricata rete di filamenti sotterranei. Questa si chiama micelio ed è ben più longeva, quasi perenne – esistono testimonianze di colonie fungine che hanno proliferato per oltre 400 anni.

 

LA CARNE DEI POVERI

Passiamo ad occuparci di ciò che ci interessa da vicino: quei funghi a noi familiari, che spesso compaiono sulle nostre tavole. Sono un tesoro per la nostra salute, molto più di quello che possiamo immaginare! Il motivo è presto detto: rappresentano un alimento quasi completo, ricco di svariate sostanze indispensabili al nostro nutrimento. Abbondano in carboidrati complessi e proteine vegetali, tanto da essere stati definiti “carne dei poveri”; contengono parecchia acqua (l’alta percentuale di composizione idrica li rende alimenti ipocalorici), sali minerali, vitamine B e apportano sostanze antiossidant