Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
appuntamenti
Gi
Il tè fai da tè…con le Camelliae sinensis del Lago Maggiore
Inviato da Redazione GI il 30-08-2017 15:22
Germoglio_del_t__compagnia_del_lago_maggiore_web_8211d368

Certamente il Cappellaio Matto, grande estimatore della bevanda più diffusa al mondo (10 miliardi di tazze di tè all’anno con previsione di incremento del 40% fino al 2020 sull’onda della crescita della spinta salutistica), avrebbe fatto un salto a Orticolario 2017 per visitare lo spazio espositivo di Compagnia del Lago Maggiore

L’azienda, leader nella produzione di camelie, presenta quest’anno una novità dedicata agli appassionati del tè, in aumento anche in Italia: la possibilità di acquistare una vera e propria piantagione in formato mignon di esemplari di Camellia sinensis (pianta del tè) da sistemare sul terrazzo o in giardino… per produrre tè a casa propria. Per ogni acquisto sarà dato in omaggio una confezione di tè prodotto con la raccolta del 2017.

Compagnia del Lago Maggiore sta avviando una produzione biologica di tè verde che, nei prossimi anni, sarà su larga scala. Dove? Non in luoghi “canonici” come Cina (dove il tè era già conosciuto nel III secolo) o Giappone, bensì in Italia: sul lago Maggiore, all’interno di un’Area Protetta, dove terra e condizioni climatiche ideali hanno ricreato un habitat naturale per queste piante. Attualmente l’azienda ha in coltivazione 50 mila piante ed è in corso di impianto il primo ettaro.

Dal 29 settembre all’1 ottobre a Orticolario, nell’area riservata a Compagnia del Lago Maggiore, sarà possibile conoscere storie e curiosità sulla prima produzione di tè verde biologico italiano su larga scala alle pendici delle Alpi e assistere alle diverse fasi di preparazione della bevanda partendo dalle foglie di Camellia Sinensis. Inoltre ogni giorno, alle ore 10.30 -12.30 -15 - 17, sarà in programma l’iniziativa “Camellia sinensis: dai germogli alla preparazione del tè… fai da tè”: incontri della durata di 20 minuti con Paolo Zacchera, titolare dell’azienda, ed altri esperti che illustreranno il progetto. 

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA