Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
appuntamenti
Gi
Presentata la XXII edizione di Orticola
Inviato da Redazione GI il 22-03-2017 14:58
Rosa_di_brera_1_-_rose_brani_-_orticola_2017_web_1b714158

La più importante vetrina per il vivaismo di ricerca italiano, un percorso verde alla scoperta di giovani talenti e piante stranissime dalle mille proprietà, le associazioni di botanici, ma anche di semplici collezionisti appassionati, i momenti d’incontro, i servizi per i visitatori. L’appuntamento quest’anno è dal 5 al 7 maggio. Ieri, la presentazione della nuova edizione. 

Quest’anno Orticola ha invitato i vivaisti a presentare le specie spontanee o quelle naturalizzate nelle varie zone nazionali, perché sono quelle che si sviluppano meglio e necessitano di irrigazioni e interventi manutentivi meno frequenti, fioriscono e si sviluppano rigogliosamente, adattandosi al meglio, come loro solito. Così facendo, scegliendo piante spontanee italiane o naturalizzate, si tutela e stimola, non solo la nostra biodiversità vegetale, ma anche quella animale: quest’ultima è unita alla precedente da un sottile, ma robustissimo filo.

Le associazioni, che partecipano fedeli ormai da diversi anni, anche quest'anno organizzano dimostrazioni floreali e visite guidate a tema per condurre i visitatori a conoscere quanto è di loro interesse senza perdersi nell'enormità dell'offerta. Un importante fiore all’occhiello di Orticola sono i momenti d’incontro che nel 2016 sono stati 129 e hanno visto la presenza di oltre 1.000 partecipanti. I corsi, allestiti sia nelle tre aree a disposizione sia negli stand dei vivaisti, sono diventati una tradizione per i visitatori e per Orticola una conferma alla propria missione a divulgare e promuovere la conoscenza e la salvaguardia del verde in tutte le sue espressioni. 

Inizia quest’anno a maggio una nuova e importante iniziativa di Orticola di Lombardia. Ogni anno ai Giardini Pubblici Indro Montanelli, nei pratone al centro di Orticola sarà ospitato un artista di altissimo livello nazionale e internazionale. Orticola ospitata per consuetudine opere e artisti, ma questo vuole essere un momento ancora più particolare per regalare sempre più cultura alla città di Milano e permettere ai molti visitatori della mostra-mercato che pagano il biglietto, di poter ammirare con gli occhi e con il cuore un’importante opera d’arte. Orticola inaugura questo nuovo progetto speciale dedicato all’arte contemporanea con l’opera “Fiore” di Velasco Vitali. È’ un’installazione site-specific per lo spazio ricavato nel cuore dei giardini pubblici, tra i due platani secolari.  Un letto tessuto di fili di acciaio replica le foglie a cascata di un Cipresso del Kashmir o di un Salice Piangente: ne richiama la perfezione d’intarsio e di cesello, riflette e rifrange la luce giocando (come le foglie) con il sole e le angolazioni dei suoi raggi. 

Dallo scorso anno le giurie sono due: la Giuria Botanica, veterana della Mostra, che assegna lo speciale Premio Orticola con l’intento di aiutare e promuovere i vivaisti che si impegnano nella ricerca e nell’approfondimento, e i cui sei esperti scelgono e premiano le piante più particolari, e la giovane Giuria di Stile, composta da appassionati di piante e giardini, assidui frequentatori di Orticola, appartenenti a diversi settori della società e della cultura milanesi.

Sempre più ricco il Fuori Orticola, le diverse iniziative che si attivano nei tre giorni di mostra e spesso proseguono. Ricomincia, infatti, quest'anno un nuovo ciclo quadriennale de “Le Giornate di Studio”: Il 20 e il 21 aprile riparte, ancora presso la GAM, con nuovi temi, a cura di Filippo Pizzoni, Vice Presidente dell’Associazione, e Margherita Lombardi, giornalista botanica. Il progetto per il “Giardino di Palazzo Reale” a Milano, presenta un giardino definitivo  con un investimento che dura nel tempo e la valorizzazione di un’area tornata a verde pubblico.

La collaborazione tra Orticola di Lombardia e la Pinacoteca di Brera, oltre che culturale, è anche “floreale” infatti è nata l’unica e sola “Rosa Brera®”. La nuova rosa nata dalla perseveranza, esperienza e capacità del vivaio Barni di Pistoia, come un quadro unico e irripetibile, nasce dall’incontro di due rose non in commercio, appartiene al gruppo dei rosai a cespuglio a mazzi, con portamento eretto e compatto, fogliame folto, lucido e sano, assai resistente alle malattie. I fiori, prodotti in abbondanza da maggio fino all’autunno inoltrato, presentano una curiosa forma stellata e mostrano una tonalità bicolore rossa e gialla che durante l’apertura evolve in un color magenta con risvolti crema nella parte inferiore del petalo. Questa varietà si presta bene alla formazione di aiuole mono- o poli-croma¬tiche, per conferire effetti massivi di colore, ma si accosta bene anche ad altre essenze perenni o arbustive. Lo sviluppo è di circa cm 80 in altezza e cm 50 in larghezza. La rosa sarà presente a maggio alla mostra-mercato. 

Da 22 anni Orticola è un’iniziativa nata per Milano, i cui proventi sono destinati al verde cittadino ed è in quest’ottica che Orticola per Milano da quest’anno si occupa della sistemazione e della manutenzione dei Giardini Perego.

 Per maggiori informazioni: www.orticola.org

CRESCIAMO INSIEME