Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
news
Gi
Le verdure dimenticate: il libro di Morello Pecchioli
Inviato da Redazione GI il 24-02-2017 16:43
Cop_alta_le_verdure_dimenticate_web_08d2e92d

Splendide illustrazioni, ispirate a quelle degli antichi erbari, aiutano a riconoscere le insolite verdure. Questo libro presenta una selezione di ortaggi antichi e spesso dimenticati che, fortunatamente, non sono introvabili: sono in vendita nei mercatini a km 0, possono essere acquistati direttamente sul luogo di produzione; in alcuni casi crescono spontaneamente in orti e prati. 

Più di 80 ricette con ortaggi “minori” ed erbe che meritano di trovare posto sulla nostra tavola per la ricchezza di sapori che sono in grado di donare. Patissone, rutabaga o navone o rapa svedese, zucca centenaria, barba di becco… 

Per ogni ortaggio il libro fornisce indicazioni sul territorio di origine, sulla storia, sulle caratteristiche, sulle proprietà nutrizionali sugli usi in cucina, oltre a qualche ricetta per provare subito questi ingredienti: carpaccio di ramolaccio nero, insalata di pomodori e baccelli di pisello asparago, tuberine saltate in padella, linguine con barba di frate e ricotta, ravanelli e pompelmo fritti…

Il libro è stato scritto da Morello Pecchioli. Già caposervizio del giornale “L’Arena”, responsabile della redazione di Villafranca e delle pagine speciali “Gusto”, “Turismo”, “Week End”, “Salute e benessere”, “Motori”, ha scritto Il Bianco di CustozaLa cantina sociale di Negrar; Il rosto e l’alesso, la cucina veronese tra l’occupazione francese  e quella austriaca. Ha scritto altri libri di argomento storico ed enogastronomico. Collabora con le riviste dell’AIV “Vitae”“Sommelier Veneto” e con la guida “Magnar Ben in Alpe Adria”. Dirige il blog Goloso&Curioso. Ha collaborato, con la direzione di Edoardo Raspelli, alla Guida l’Espresso. Ha vinto i premi “Cilento”“Giornalista del Durello”“Garda Hills”.

 

CRESCIAMO INSIEME