Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
news
Gi
La nuova iniziativa: 1 Parrot Pot = 1 albero
Inviato da Redazione GI il 06-12-2016 12:41
Parrot_pot_black_plant_web_7bff4651

Il progetto, sostenuto dall’iniziativa "1 Parrot Pot = 1 albero", riguarda la regione del Tigrè, nel nord dell'Etiopia per favorire la riforestazione della zona.

Parrot Pot è un vaso intelligente che annaffia automaticamente le piante quando necessario, regola il consumo di acqua quando l’utente è fuori casa e al contempo dà consigli riguardo allo stato di salute della pianta. È un prodotto altamente tecnologico che permette alla pianta di comunicare con l’utente e a quest’ultimo di comprenderne meglio le necessità. Per ogni Parrrot Pot acquistato verrà comprato un albero; l’obiettivo, infatti, è quello di far ricrescere la foresta in una zona non fertile al riparo da pratiche agricole e di pascolo, di contrastare gli effetti nocivi del cambiamento climatico e di coinvolgere la popolazione locale nel lungo termine. 

Tra le 17 specie di alberi adatte alla zona del Tigrè, la popolazione locale ha consigliato Olea europaea, Acacia abyssinica e Juniperus procera. 

Ascoltare l’opinione delle popolazioni locali è, infatti, fondamentale per garantire il loro impegno a lungo termine e il loro coinvolgimento nel progetto attraverso la gestione dei vivai, le attività forestali o la costruzione di strutture di conservazione dell'acqua nella zona della piantagione. 

‘‘Il progetto WeForest ci interessa poiché attivo nella protezione delle regioni che soffrono maggiormente l'impatto del riscaldamento globale, ma anche perché coinvolge realmente le popolazioni locali al fine di garantire la longevità del progetto, sensibilizzandole sulla necessità di preservare le nostre foreste", ha dichiarato Henri Seydoux, fondatore e CEO di Parrot. ‘‘Le questioni relative all'ambiente e all'ecologia vedono coinvolta Parrot da diversi anni, su piccola e media scala. Per quanto riguarda i semplici appassionati, attraverso lo sviluppo di oggetti ‘‘smart’’ come Parrot Pot, in grado di soddisfare le esigenze delle piante. Per i professionisti, attraverso droni dotati di sensori a raggi infrarossi che forniscono soluzioni per l'analisi dei dati. Un agricoltore, per esempio, riesce a ottenere una migliore panoramica del proprio terreno, una migliore analisi dello stato delle colture e un maggior controllo sul consumo di pesticidi e quindi, più in generale, sull’impatto ambientale della propria attività."