Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
il fiore
Gi
I bulbi dei tulipani: come scegliere i migliori e dove piantarli
Inviato da Redazione GI il 10-02-2011 17:32
Schermata_2011-02-10_a_15.27.49

Amatissimi fin dal Secolo d’Oro, i tulipani - i fiori subito associati al termine bulbo - scatenarono quella che nei Paesi Bassi fu chiamata “tulipomania”: durante il 1600 i bulbi di tulipano erano fra i più apprezzati e ricercati, tanto che le classi più abbienti facevano a gara per ottenere le qualità più rare e preziose, arrivando a spendere cifre astronomiche. Gestire e vendere bulbi e tulipani era un’attività assai redditizia: basti pensare che verso la metà del secolo i tulipani entrarono addirittura in borsa!
Oggi, per fortuna, è facile trovare bulbi a prezzi contenuti che producono fioriture meravigliose: alla fine dell’inverno è infatti possibile acquistare i bulbi dalla classica fioritura estiva, fra i più belli per dire addio all'inverno.
Scegliere i bulbi migliori non è semplice: bisogna osservarli attentamente. Non ci devono essere macchie sulla superficie, devono essere sodi e non molli o troppo leggeri; la parte inferiore, dove si sviluppano le radici, deve risultare integra. Attenzione anche alla eventuale presenza di funghi. Se invece notate della segatura o della torba, significa che i bulbi sono stati ben conservati dal venditore.
Il terreno ideale per i bulbi è senza sassi e senza radici di altre piante; questo va concimato per assicurarsi una buona fioritura. Elementi nutritivi che non possono mancare: il fosforo, il potassio e l’azoto. Non bisogna esagerare con l’acqua: in inverno i bulbi interrati non vanno bagnati, ma in primavera, alla fioritura, si deve procedere a innaffiare con moderazione. Terminato il periodo della fioritura i bulbi di narcisi, muscari, bucaneve e anemoni possono essere lasciati interrati (come del resto avviene in natura), mentre è bene estrarre i bulbi di giacinti e tulipani perché non è detto che fioriscano l’anno successivo.
I bulbi estratti vanno puliti delicatamente, fatti asciugare alla luce e poi riposti in sacchetti di tessuto e riposti in un luogo fresco e asciutto.

(liberamente tratto da "Prepariamo la primavera", di Arianna Beretta, Giardinaggio, gennaio-febbraio 2011)

 

Ecco il nostro video tutorial sulla coltivazione dei tulipani:

 

CRESCIAMO INSIEME
CERCA NEL PORTALE
LA RIVISTA