Video in primo piano
PONI UNA DOMANDA
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

News (486)

01.i giardini di castel trauttmansdorff apertura

I giardini della Principessa Sissi

Inviato da admin il 27-01-2010 03:06

L'infanzia austriaca La sua favola, quella di una giovane principessa che sposa il principe azzurro, ha fatto il giro del mondo e ancora oggi se ne rimane affascinati, soprattutto perché, proprio al contrario di quello che succede nelle fiabe, Sissi, prima duchessa di ...

Limonaia_apertura

Firenze, gioiello d’arte e di natura

Inviato da admin il 27-01-2010 03:06

I bei giardini fiorentini sono nati per accompagnare le serene architetture rinascimentali e nel tempo si sono trasformati per seguire i fasti del Barocco e del Rococò, il romanticismo ottocentesco e più tardi quella rivoluzione del gusto e dello stile dovuta a influenze ingle...

Apertura euganei

Autunno tra i Colli Euganei

Inviato da admin il 27-01-2010 03:06

A tutelare quest’area, il Parco Regionale dei Colli Eugenei, che si estende per 22 mila ettari e abbraccia un centinaio di morbidi rilievi di origine vulcanica, i cui coni si ergono sulla pianura e si scorgono fin da lontano. Sorprendente è la varietà botan...

Vigneto autunno apertura 1

Lungo le Strade del Franciacorta

Inviato da admin il 27-01-2010 03:06

Parchi antichi Le cantine, all’interno vere e proprie cattedrali della tecnologia enologica, sono spesso ospitate in antichi palazzi che conservano immutato il fascino del tempo, con giardini scenografici. È il caso di Monte Rossa a Bornato, la cui candida scalin...

Apertura web_1

Sognando l’India

Inviato da admin il 27-01-2010 03:06

Si parte da Gonvindghat, un piccolo paese a 1800 metri d’altezza incastonato in una lunghissima valle montuosa che si percorre partendo da Haridwar o dalla celebre Rishikesh, nello stato dell’ Uttarkhand. La tortuosa strada di mezza costa che porta qui è spesso tempestata di f...

Apertura_17

Forte dei marmi, dove il verde è un capolavoro

Inviato da admin il 27-01-2010 03:06

Quella del 1952 fu un’estate rovente, e non solo per le temperature raggiunte dalla colonnina di mercurio. In quell’estate torrida Carlo Carrà passeggiava per Forte dei Marmi con tavolozza e colori, alla ricerca di scorci ed emozioni da raccontare nei suoi q...